Walter Bonatti protagonista di Montagne360

L'alpinista scomparso nel 2011 ha compiuto grandi imprese tra cui la conquista del K2 nel 1954

Walter Bonatti protagonista di Montagne360
31 Maggio 2017 ore 19:24

Walter Bonatti protagonista di Montagne360. Le imprese dell’alpinista  orobico di nascita, ma brianzolo d’adozione (iniziò la sua attività sportiva facendo il ginnasta nella società monzese Forti e Liberi) spicchernno nel numero di giugno della prestigiosa rivista del Cai

Walter Bonatti

E’ infatti  un Walter Bonatti inedito quello presentato  sul periodico del Cai  incentrato sulle emozioni e imprese vissute dal grande alpinista che stanno emergendo dal lavoro di riordino dell’Archivio al Museo Nazionale della Montagna di Torino. Sta dunque prendendo forma il grande racconto della storia di uno dei personaggi più amati dagli appassionati di montagna, tra sogni, tentativi, successi e quell’amore puro per le terre alte.

La storia dell’alpinismo

Walter Bonatti, scomparso nel 2011, ha fatto la storia dell’alpinismo italiano e non solo. Nel 1948 compie le sue prime scalate sulle montagne ombarde, ma già dall’anno successivo inizia un susseguirsi di imprese dalle difficoltà estreme, cercando soluzioni ai problemi alpinistici dell’epoca e spostando sempre più avanti i limiti dell’umanamente possibile. Per mantenersi in quegli anni svolge il duro lavoro di operaio siderurgico presso la Falck, andando sulle montagne lombarde solo la domenica dopo il turno di notte del sabato. ha compiuto negli anni Cinquanta e Sessanta imprese alpinistiche estreme, tra cui la conquista del K2 nel 1954. Fino al 1979 è stato inviato di «Epoca» e ha esplorato gli angoli più sperduti del pianeta

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia