Eventi
L'iniziativa a Lissone

Autismo, in città un'invasione con tantissimi palloncini blu

Il 2 aprile, in tutto il mondo, si celebra la Giornata per la consapevolezza sull'autismo

Autismo, in città un'invasione con tantissimi palloncini blu
Eventi Monza, 02 Aprile 2021 ore 15:38

Il Comune di Lissone ha scelto di fare la sua parte per sensibilizzare sul tema dell'autismo e per far sentire la propria vicinanza ai familiari, ponendo all'esterno del Municipio e della biblioteca civica di piazza 4 Novembre dei palloncini blu come segno di adesione alla Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo. Il punto in comune che unisce tutti in questa giornata è proprio il colore blu che è stato eletto a livello mondiale simbolo dell'attenzione nei confronti dell'autismo.

Autismo: uno scaffale per conoscere il tema

L'Amministrazione comunale come segno di vicinanza e sensibilità ha condiviso sui propri canali social una locandina in formato digitale caratterizzata dall'hashtag #siamotuttiunici, un gesto semplice che punta a ricordare che nonostante ci siano moltissimi problemi e numerose difficoltà alla fine siamo tutti uguali e unici.

La sola comunicazione non basta e per questo motivo, all'entrata della biblioteca civica è stato allestito uno scaffale che consente di prendere in prestito libri che descrivono cos'è l'autismo, analizzandolo in modo semplice, empatico e mai didascalico ma focalizzato sull'avvicinare sempre più le persone ad una diversità che in Italia vede coinvolte più di 500.000mila famiglie. Questi volumi sono stati resi disponibili anche sulla Media Library Online della Biblioteca di Lissone.

Le parole dell'Assessore

L'assessore ai Servizi Sociali Anna Maria Mariani ha voluto essere presente in questa giornata importante per il Comune.

L'autismo è una neurodiversità che in questi anni si è sviluppata maggiormente, nelle scuole ci sono numerosi ragazzi che presentano questa difficoltà perché si relazionano e inquadrano il mondo in maniera differente. A livello scolastico c'è una notevole attenzione a queste persone e alle loro difficoltà, si cerca di gestirle nel migliore dei modi, mentre a livello pubblico nella vita quotidiana dipende molto dalla sensibilità delle altre persone. Nel 2019 avevamo svolto un bellissimo lavoro grazie all'associazione "Amici di Lollo" che ci aveva aiutato a migliorare molto la relazione con i compagni e le differenti strategie di insegnamento. La sensibilità e la vicinanza a livello scolastico sono sicuramente differenti, c'è più possibilità di aiutare la persona e si cerca di accompagnare il soggetto in un ambiente protetto e positivo perché quest'ambiente  è il primo passaggio, è il luogo in cui si fa una prima diagnosi.

Le immagini della giornata

10 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie