Menu
Cerca
Concessione per 15 anni

A Enel Sole la concessione dell’illuminazione pubblica di Desio e di altri 8 Comuni della Brianza

Per la città investimenti in manutenzione, fibra ottica, smart city e risparmi sulla bolletta energetica.

A Enel Sole la concessione dell’illuminazione pubblica di Desio e di altri 8 Comuni della Brianza
Altro 06 Maggio 2021 ore 17:49

E’ stata affidata a Enel Sole la concessione in project finacing, per i prossimi 15 annidell’illuminazione pubblica di Desio e di altri 8 Comuni della Brianza, che hanno unito le forze per individuare un gestore che fosse in grado di affrontare i notevoli investimenti necessari a riqualificare integralmente gli impianti di pubblica illuminazione, oltre ad allestire i servizi di smart city, tra cui la posa della fibra ottica per le connessioni a banda ultra larga di tutti gli edifici di proprietà comunale.

A Enel Sole la concessione dell’illuminazione pubblica

La formalizzazione dei contratti avverrà nelle prossime settimane, ma l'aggiudicazione definitiva da parte del Comune di Desio, Ente capofila dei Comuni costituenti l'aggregazione, è stata adottata in questi giorni. Il Comune brianzolo, nella gara gestita operativamente dalla Centrale Unica di Committenza della Provincia di Monza e Brianza, ha infatti avuto il compito di guidare nell’operazione altri 8 comuni (Brugherio, Cavenago Brianza, Macherio, Muggiò, Sulbiate, Triuggio, Veduggio con Colzano, Verano Brianza).

Comuni che inizialmente erano 12, compreso Desio, scesi poi a 9 per le defezioni di Aicurzio, Besana in Brianza, Mezzago, che hanno imposto alla complessa operazione uno stop necessario al riadeguamento dei valori della concessione e degli investimenti inizialmente previsti. Il progetto Illumina ha quindi comportato un lungo periodo di progettazione e gestazione amministrativa, che però è ora giunto a conclusione.

Concessione, i dettagli

In base alla Concessione e in funzione del ribasso offerto del 12%, Enel Sole incasserà dai Comuni un canone netto complessivo nei 15 anni di 31,9 milioni di euro (2,1 milioni annui di cui 745 mila a carico del comune di Desio). All'interno del canone sono compresi la sostituzione integrale degli impianti di pubblica illuminazione con manufatti moderni e dotati di tecnologie led ad alta efficienza e resistenza, investimenti nei servizi di smart city, la manutenzione ordinaria e rapida all risk della rete, nonché le spese per la fornitura dell’energia consumata. Per Desio ciò significherà un sostanzioso risparmio sul costo dell’energia elettrica sceso negli ultimi anni da 1,1 milioni di euro agli 880 mila annui attuali. Il canone annuo che ora Desio pagherà a Enel Sole sarà di circa 745 mila euro appunto, ma con questa cifra, oltre al costo dell’energia saranno finanziati investimenti, innovazione e manutenzione.

Gli impegni per l'illuminazione pubblica

Oltre alla posa della fibra ottica, infatti, il concessionario in sede di gara si è impegnato a garantire lavori aggiuntivi come il potenziamento e l’estensione degli impianti esistenti in numerose aree del territorio; l’innalzamento, nelle zone pedonali, della qualità dell'illuminazione (con una particolare attenzione anche agli attraversamenti pedonali); un’offerta di servizi di smart city come il controllo parcheggi, l’analisi del traffico sulla rete viaria, l’attivazione di una stazione meteo. E ancora: l’illuminazione puntuale e architettonica di elementi di pregio del patrimonio storico e architettonico del Comune, tra cui Villa Tittoni Traversi, la Basilica di San Siro e San Materno e di Piazza Conciliazione. Nell’offerta anche l’installazione di "illuminazione dinamica" nei parchi con sensori a infrarossi (l’illuminazione aumenta al passaggio dei cittadini), l’installazione di access points WiFi ulteriori rispetto a quelli già attivati dal Comune e la riduzione delle linee aeree con il loro interramento.

"Progetto utile e innovativo"

“Dopo una lunga procedura dovuta a una operazione molto complessa – commenta soddisfatto il Sindaco Roberto Corti – arriviamo alla positiva conclusione che premia lo sforzo della nostra Amministrazione e di tutti coloro che hanno creduto in un progetto molto utile e innovativo. Illumina fa bene allo sviluppo del nostro territorio, alla sicurezza dei cittadini, alle casse comunali e anche all’ambiente, perché risparmio energetico significa meno emissioni inquinanti. Soprattutto, avremo una rete di illuminazione efficiente, sempre monitorata e funzionante e con un servizio rapido ed efficiente in caso di guasti. Grazie agli investimenti nei servizi di smart city, la Città diventerà ancora più bella ed accogliente, anche mediante il collegamento di tutti gli uffici pubblici e delle scuole con la banda ultra-larga, garantendo un ulteriore miglioramento del livello di connettività rispetto all’attuale, di per sé già molto buono”.

(foto di repertorio)

Necrologie