Messaggio di affetto

Coronavirus, due morti: il cordoglio del sindaco

Il primo cittadino di Lissone, ieri sera, ha voluto stringersi alle famiglie dei due concittadini che hanno perso la vita a causa del virus

Coronavirus, due morti: il cordoglio del sindaco
Monza, 17 Marzo 2020 ore 12:03

A Lissone sono 23 le persone contagiate da Coronavirus, mentre due sono i pazienti che non ce l’hanno fatta e sono deceduti nei giorni scorsi.

Coronavirus, i numeri a Lissone

Il sindaco Concetta Monguzzi, nella serata di ieri – lunedì – ha voluto informare la cittadinanza dei numeri relativi al contagio in città. Due le persone decedute, 23 i contagiati e altre persone che stanno proseguendo la quarantena al loro domicilio sotto il controllo del personale sanitario dell’Ats Brianza.

Come in una grande famiglia si parla di cose positive, ma si parla anche di cose negative, perché sia dal bello, ma anche dal meno bello, dalle cose negative, deve scaturire una forza, la forza per andare avanti, la forza per tenere duro e per continuare il cammino faticoso che questa città ha intrapreso nella lotta al Coronavirus. Devo dirvi che due persone sono decedute, ci hanno lasciato. Alle loro famiglie va tutta la nostra vicinanza, un abbraccio della città, un abbraccio di affetto e un abbraccio che esprima le nostre condoglianze più vere e più sentite. Ci dispiace tantissimo.

Questo è stato il messaggio che il primo cittadino ha voluto rivolgere alla città e alle famiglie delle due persone che non ce l’hanno fatta.

Però, questa loro morte ci deve far capir che dobbiamo tenere duro, non dobbiamo abbassare la guardia perché così la nostra città ce la può fare e abbiamo un bene più grande da raggiungere e dobbiamo davvero essere tutti uniti e compatti.

Parole di vicinanza e di incoraggiamento nel rispetto delle norme e nelle regole che, seppur molto restrittive, servono per garantire la sicurezza e la salute di tutti.

Il grazie a volontari e Polizia locale

Da giorni gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante Ferdinando Longobardo, sono chiamati (insieme anche alle altre Forze dell’ordine) a un grande lavoro di informazione e di sensibilizzazione della cittadinanza.

Voglio raccontarvi anche del lavoro che fa la Polizia locale. Voi la vedete con le pattuglie che girano per la città, sono 4 o 5 tutto il giorno. Sono gli agenti di Polizia locale coordinati dal nostro comandante, al quale vanno i nostri ringraziamenti. Fanno da presidio sul nostro territorio e hanno fatto tantissimi interventi.

Gli uomini del Comando di via Gramsci, nell’ultima settimana, hanno controllato e presidiato le strade della città e le attività commerciali che hanno il permesso di restare aperte.

Hanno fermato più di 100 persone. Hanno controllato, hanno fatto compilare i moduli, hanno anche multato e sanzionato chi è in giro senza un valido motivo perché devono fare anche questo. Perché ci viene chiesto di stare in casa il più possibile perché solo così possiamo davvero vincere questa battaglia.

Chiusi parchi e via alla sanificazione

Il sindaco Monguzzi ha anche confermato la necessità di chiudere tutti i parchi (ovviamente quelli recintati e che già  dispongono di un cancello) della città. Divieto d’accesso al laghetto del Bosco urbano di Bareggia, al Parco Martini di viale Martiri della Libertà, al Parco degli Alpini di via Buonarroti, al giardino pubblico di viale dei Platani e al parco pubblico della casa di riposo Agostoni.

Li abbiamo chiusi perché era difficile per le pattuglie della Polizia locale residuali e controllare ciò che succedeva all’interno. Mentre gli altri parchi che sono aperti sono di facile controllo e rimarranno aperti anche perché potremmo chiuderli sono con un nastro california e non arriveremo comunque all’efficacia di una chiusura come con le recinzioni.

Partita ieri, lunedì, anche la sanificazione delle strade e delle piazze della città. Insieme a Gelsia Ambiente, infatti, verrà portata avanti una pulizia più approfondita del suolo pubblico con una speciale miscela di acqua e igienizzante non invasivo per l’ambiente.

LEGGI IL GIORNALE DI MONZA ACQUISTANDO L’EDIZIONE DIGITALE

TORNA ALLA HOME 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia