Incontro al centro sportivo

L’assessore regionale Martina Cambiaghi in visita a Sovico

La riunione organizzata per parlare della riqualificazione dell'impianto di via Santa Caterina da Siena costruito 40 anni fa

L’assessore regionale Martina Cambiaghi in visita a Sovico
Caratese, 02 Ottobre 2020 ore 16:44

L’assessore regionale Martina Cambiaghi in visita al centro sportivo di Sovico per discutere la riqualificazione della struttura.

L’assessore regionale al centro sportivo

Sopralluogo al centro sportivo, giovedì pomeriggio (1 ottobre 2020) insieme all’assessore regionale ai Giovani e allo Sport, Martina Cambiaghi, e al consigliere provinciale Laura Capra, con delega al Marketing territoriale Identità e tradizione e alle Pari Opportunità. Ad accompagnarle il sindaco, Barbara Magni, il vice Marco Ciceri, e gli assessori al Bilancio, Alberto Rivolta, e all’Ambiente, Diego Terruzzi.

“Abbiamo invitato l’assessore regionale e il consigliere provinciale per far vedere la situazione in cui versa il centro sportivo – ha spiegato il sindaco Magni durante l’incontro di giovedì – Abbiamo risolto la convenzione in maniera consensuale, siamo venuti in possesso dell’immobile che ora potremo gestire consentendo la fruibilità dello stesso da parte delle società sportive e dei cittadini. Abbiamo già fatto sistemare tre spogliatoi ma mancano ancora tanti altri lavori da svolgere, tra cui la riqualificazione del campo e della pista di atletica. Abbiamo invitato l’assessore regionale nella speranza che possa intercedere nel reperimento di fondi. Purtroppo non abbiamo la possibilità di partecipare a bandi perché al momento non abbiamo il progetto né la copertura finanziaria”.

Il vicesindaco Marco Ciceri

“Al momento siamo impossibilitati a partecipare ai due bandi regionali in essere – spiega Marco Ciceri, vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici – Il primo scade a fine ottobre e richiede all’Ente il progetto definitivo approvato e supportato da una linea economica. Anche facendo miracoli è impossibile trovare la copertura finanziaria per un milione di euro, cifra stimata per la riqualificazione del centro sportivo. Il bando poi esclude quegli Enti che hanno già beneficiato di altre forme di contributo: un contributo regionale è stato infatti destinato per l’intervento di trasformazione del campo da bocce in centro polivalente. Il nostro obiettivo è quello di farci parte attiva e prepararci al 2021 e al Triennale 2021-2023 sfruttando ogni occasione per reperire la cifra necessaria almeno per la fase progettuale. Poi confidiamo negli Enti superiori che oggi sono qui a darci sostegno morale e spero in futuro un sostegno anche più concreto”.

I lavori già eseguiti

L’Amministrazione comunale ha già stanziato la cifra di 36.000 euro per la riqualificazione degli spogliatoi (26.000 euro) e la pulizia e le utenze (7.000 euro). La struttura è stata concessa a tre società storiche del paese: il Velo Club, l’Atletica Sovico e l’Accademia Sovico Calcio. Altri interventi necessari riguardano la riqualificazione del campo e della pista di atletica. “L’intervento principale riguarda l’efficientamento energetico – spiega l’assessore Ciceri – Il centro è stato costruito 40 anni fa e l’impiantistica è tutta da riqualificare. Per quanto riguarda la parte strutturale, ci sono altri spogliatoi e il bar da sistemare per rendere il centro più fruibile. Ci dobbiamo attrezzare sfruttando più lotti: la nostra parte la faremo ma da soli non ce la possiamo fare. Si parla di un intervento di circa 1 milione e 200mila euro”.

“Sarà necessario ripristinare una tribuna coperta, quella attuale non ha nemmeno una visibilità completa sul campo – ha aggiunto l’assessore Terruzzi – E’ nostra intenzione inoltrare una richiesta a BrianzAcque di realizzare un pozzo di prima falda per irrigare i campi con acqua non potabile. Tale pozzo abbatterà notevolmente il costo dell’acqua potabile che oggi viene utilizzata. Tutto il comparto verde sarà inoltre oggetto di riqualificazione. Non pretendiamo finanziamenti dalla Provincia ma chiediamo un’attenzione sulla celerità nel rilascio delle autorizzazioni”.

L’assessore regionale Martina Cambiaghi

“Abbiamo in essere un bando, che scade il 7 ottobre, e che riguarda la riqualificazione dei centri sportivi – ha spiegato l’assessore regionale ai Giovani e allo Sport, Martina Cambiaghi – Con il Piano Fontana sono stati messi a disposizione 3 milioni di euro destinati nella prima tranche alle strutture sportive. Con la seconda tranche faremo un’altra iniziativa a sostegno, in varie forme, degli impianti sportivi compreso l’ammodernamento. Un bando ad hoc che concerne l’efficientamento energetico e la riqualificazione delle strutture pubbliche. Da parte nostra c’è la massima disponibilità alla collaborazione: ringrazio per l’invito perché girare sul territorio ci permettere di disegnare bandi rispondenti alle esigenze locali. Dare alle società sportive strutture degne dello sport che rappresentano è un nostro obiettivo da sempre così come rendere gli impianti sportivi il più efficienti possibile”.

Il servizio anche sul Giornale di Carate in edicola da martedì 6 ottobre 2020.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia