Il progetto

A Carate Brianza sorgerà un nuovissimo centro padel

Approvata in Giunta la proposta di finanzia a iniziativa privata: il progetto è da 1,8 milioni di euro.

A Carate Brianza sorgerà un nuovissimo centro padel
Attualità Caratese, 21 Luglio 2021 ore 07:31

Si chiamerà Carate Padel Center e offrirà sei campi da padel, tre da beach volley, con tanto spogliatoi, bar e reception oltre a due aree parcheggi e ad un’ampia fascia verde, che verrà destinata alla realizzazione di un nuovissimo parco giochi inclusivo per famiglie e bambini.

Carate Brianza: il progetto da 1,8 milioni di euro

Un progetto da un milione e 800 mila euro, realizzato con la formula del partenariato pubblico-privato, per trasformare e riqualificare la grande porzione di centro sportivo a Carate Brianza di circa 16.700 metri quadrati da anni inutilizzata e compresa tra via Donizetti e via Olimpia alle spalle del palazzetto.

La Giunta Veggian ha approvato la proposta per finanza di progetto a iniziativa privata elaborata dagli studi dell’architetto Alberto Gabani dello «Studio Gabani» e dall’architetto Lorenzo Margiotta dello «Studio Margiotta Architetti» di Bergamo e avanzata dalla società «Vox Communication srl» di Meda, selezionata sulla base della sostenibilità e dell’equilibrio finanziario degli investimenti da un consulente legale esterno all’Amministrazione comunale che l’ha giudicata più favorevole rispetto a un’altra progettualità che si era fatta avanti.

In base a quanto disposto dal Codice dei contratti pubblici, sul progetto proposto dovrà svolgersi nelle prossime settimane la gara pubblica sulla quale il soggetto promotore avrà diritto a esercitare la prelazione alle condizioni offerte dall’eventuale diverso aggiudicatario e, in caso di mancato esercizio della prelazione, avrà titolo per ottenere il rimborso delle spese per la redazione del progetto presentato.

Sull’area dove oggi sorge il campo in calcestre, la palazzina abbandonata degli spogliatoi e il prato incolto che si estende fino a via Donizetti sorgerà un impianto avveniristico.
Sei campi da padel - la disciplina simile al tennis e considerata lo sport del momento non solo in Italia - che copriranno una superficie complessiva di 2.500 metri quadrati. Tre campi per la pratica del beach volley, la pallavolo sulla sabbia, su una porzione di 1000 metri quadrati con annesso un edificio che sarà adibito a spogliatoio per gli utenti, una reception e un locale bar per 250 metri quadrati.

Il parco giochi inclusivo

Nel progetto selezionato, il promotore riserverà anche un’ampia area di parcheggio di 2250 metri quadrati che verrà realizzato in continuità con gli attuali stalli di sosta su via Olimpia e un’altra porzione a sud est del lotto interessato dall’intervento che verrà mantenuto a fascia verde sul lato di via Donizetti. Qui sorgerà un parco giochi inclusivo - progettato per offrire la possibilità di essere utilizzato in autonomia anche dai bambini con disabilità motorie, sensoriali (vista-udito) e cognitive - dotato di con attrezzature ludiche e panchine per famiglie e bambini del quartiere e di coloro che frequenteranno il centro sportivo comunale.

«Per noi - commenta il sindaco di Carate, Luca Veggian - è un altro passaggio fondamentale e strategico, un impegno elettorale mantenuto dal momento che ci eravamo impegnati a riqualificare un’area rimasta per anni abbandonata con strutture fatiscenti. Dopo avere progettato ed effettuato interventi in tre lotti sul palazzetto e avere progettato il nuovo impianto che sorgerà in via Tommaso Grossi, andiamo a implementare l’offerta sportiva della città con un centro di paddle tra i migliori del circondario. La soddisfazione maggiore è sapere che con questa proposta rigeneriamo il territorio rendendo spazi e strutture funzionali per i nostri cittadini. Sarà bello - conclude - vedere riqualificata una grande area inutilizzata e che qualcuno prima di noi, aveva pensato di destinare a discarica provvisoria posizionandoci container per i rifiuti».

Necrologie