Attualità
A sostegno delle famiglie nel bisogno

A Desio per Natale torna il Dono sospeso

Sono diciannove le attività che aderiscono alla quarta edizione dell'iniziativa solidale.

A Desio per Natale torna il Dono sospeso
Attualità Desiano, 03 Dicembre 2021 ore 13:36

Per Natale a Desio torna l'iniziativa solidale del Dono sospeso. Diciannove le attività che aderiscono alla quarta edizione della proposta.

A Desio per Natale torna il Dono sospeso

L'iniziativa del Dono sospeso è promossa dall'associazione Desio città Aperta e dal Circolo Briani. Quest'anno è realizzata anche in collaborazione con l'associazione Zenzero che si occupa, tra i vari progetti, dell'accoglienza dei rifugiati afghani. Aderisce l'associazione dei commercianti desiani. E la Posteria sociale, progetto nato qualche mese fa gestito dal Consorzio Comunità Brianza a sostegno delle famiglie bisognose segnalate dai Servizi sociali del Comune e dalla Caritas della Basilica.

Come il caffè sospeso

La modalità è simile a quella del caffè sospeso. Il commerciante che aderisce all'iniziativa espone in vetrina la locandina. Il cliente può comprare un prodotto e lasciarlo in sospeso, in negozio. Oppure può lasciare un contributo economico in appositi contenitori. I fondi raccolti serviranno per comprare altri doni. I volontari passeranno poi a raccogliere i regali e li distribuiranno per Natale alle famiglie in difficoltà segnalate dalla Posteria sociale e dalle altre associazioni che si occupano di fragilità. I doni saranno distribuiti anche alla comunità alloggio per minori di Desio, ai bambini ricoverati in ospedale e alle famiglie afghane ospitate in diversi centri della Lombardia. L'anno scorso grazie a questo progetto e alla generosità dei desiani sono stati raccolti e distribuiti oltre 400 doni. Quest'anno l'niziativa si allarga: sono 19 i negozi che hanno aderito e i doni andranno non solo ai bambini ma anche ai loro genitori.

La voce dei promotori dell'iniziativa

“Negli anni passati, come volontario, ho portato i regali ai bambini di famiglie in difficoltà - afferma Mauro Confalonieri di Desio Città Aperta – Ho visto la gioia dei bambini per un regalo inaspettato e il pianto commosso dei genitori, che pensavano di non poter un fantastico gesto, per una Desio solidale e inclusiva”.  “Perchè il Dono sospeso? Per essere vicini, concittadini, solidali, attenti all'altro - aggiunge Angela Colombo di Desio Città Aperta - Per dare la possibilità, anche a chi fa fatica, di vivere un momento di spensieratezza e felicità. Un piccolo gesto non risolve i problemi, ma riempie e riscalda il cuore. E' interessante vedere lo slancio e l'attenzione dei negozianti, sapere che in tanti si guarda fuori dal piccolo guscio è bello”. “Donare è un atto di puro egoismo perchè fa stare bene prima di tutto con noi stessi - dice Stefano Sala dell'associazione Zenzero - L'iniziativa del Dono sospeso è la testimonianza della pura bellezza di donare per noi, per gli altri, per una società più vera e autentica. Insieme possiamo dare valore a ogni singolo gesto e moltiplicare il significato della parola altruismo”. “Attraverso questa iniziativa vorremmo arrivare al cuore di tutti i desiani e coinvolgerli perchè una città diventa accogliente e inclusiva proprio in queste occasioni” aggiunge Mario Riva, presidente del Consorzio Comunità Brianza. Così Carlo Aliprandi, presidente dei commercianti di Desio: "Ho subito apprezzato l'iniziativa e quindi sto partecipando con il mio negozio. In un periodo così difficile dobbiamo cogliere queste occasioni di solidarietà per poter aiutare altre famiglie e persone meno fortunate: piccoli gesti che condivisi acquIstano senso e fanno bene da entrambe le parti".

Necrologie