Cesano Maderno

Alcol vietato per strada e nelle piazze per un'estate di decoro e sicurezza

Resta in vigore fino al 31 agosto l'ordinanza del sindaco Longhin.

Alcol vietato per strada e nelle piazze per un'estate di decoro e sicurezza
Attualità Seregnese, 16 Giugno 2021 ore 17:05

Per evitare assembramenti e movida selvaggia, i brindisi al chiaro di luna, quest'estate, a Cesano Maderno, si potranno fare solo ai tavolini di bar e ristoranti.

Alcol vietato per strada e nelle piazze

Stop alla consumazione delle bevande alcoliche nei luoghi sensibili della città. Lo dispone un'ordinanza che il sindaco Maurilio Longhin ha firmato venerdì ed ha debuttato alle 18 di ieri, lunedì 14 giugno 2021. Il dispositivo vieta fino al 31 agosto, in tutti i giorni della settimana, senza distinzione tra feriali e festivi, dalle 18 alle 7 del giorno successivo, la consumazione di bevande alcoliche su area pubblica o privata ad uso pubblico, in precise "zone calde" del territorio comunale, dal centro alla periferia: piazze, strade, parcheggi, parchi e giardini.

La mappa dei punti sensibili

I punti sensibili individuati sono: piazza Vittorio Veneto, piazza Facchetti, piazza Esedra, piazza Della Vittoria, piazza Procaccini, piazza San Carlo Borromeo, via Torrazzo e via Garibaldi, via IV Novembre e via Borromeo. E, ancora, l'area della stazione ferroviaria, dalle banchine al parcheggio, la piazza del Centro don Virginio Pedretti e il sagrato della chiesa di San Pio X a Molinello, il parcheggio di via Abetone, le aree dei parcheggi di via Trento e via Po, il parcheggio del supermercato di via San Marco, le aree davanti agli esercizi pubblici lungo via Trento a Cassina Savina, i parchi e i giardini pubblici, anche quelli recintati, e il quadrilatero di via Marche, via Lucania, via Riccione e via Sicilia al Villaggio Snia.

Sanzioni fino a 500 euro

Il mancato rispetto dell'ordinanza è punito con sanzioni amministrative da 25 a 500 euro e con una denuncia all’autorità giudiziaria. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è quanto successo in pieno centro nella notte tra venerdì 4 e sabato 5 giugno: chiamati dai residenti esasperati per il baccano che saliva alle loro finestre, i Carabinieri della Tenenza hanno sorpreso un gruppo di ragazzi tra i venti e i trent'anni in piazza Vittorio Veneto, seduti persino sui gradini del monumento ai Caduti. In barba al coprifuoco, visto che era mezzanotte passata, e in disprezzo delle misure che vietano l’assembramento. Ben venticinque le sanzioni elevate. E' scattato anche un arresto.

 

Necrologie