Attualità
Lentate sul Seveso

Musica troppo alta al Centro anziani, è ancora polemica

Durante il confronto con l'Amministrazione si è discusso dei dissidi coi vicini, ma anche del progetto della cucina.

Musica troppo alta al Centro anziani, è ancora polemica
Attualità Seregnese, 23 Novembre 2022 ore 11:34

Gli anziani del centro Il Caminetto, di Lentate sul Seveso, agguerriti durante l’incontro con l’Amministrazione comunale: "Teneteci in considerazione", è la richiesta avanzata dai vertici del Centro anziani durante la riunione con alcuni rappresentati del Comune: al centro del confronto gli screzi tra i frequentatori della struttura e alcuni residenti della zona per la musica "troppo alta" alla domenica sera.

Proseguono gli screzi tra gli anziani del Caminetto e alcuni dei residenti della zona

Al centro del confronto con il sindaco Laura Ferrari, l’assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Matteo Turconi Sormani e l’assessore alle Politiche sociali Marco Boffi gli screzi nati tra i frequentatori della struttura e alcuni residenti della zona, che in passato si erano lamentati per la musica "troppo alta" alla domenica quando gli anziani organizzano la loro tradizionale serata di balli e musica dal vivo, una fonte di disturbo per il vicinato, che ha portato anche a una raccolta firme depositata in Comune. Gli anziani però non ci stanno: "Più volte abbiamo provato a uscire in strada per verificare se il volume della musica fosse davvero troppo alto ma non si sente nulla", hanno sottolineato durante la riunione, fermamente contrari ad abbassare il volume della musica alle 22.30, come imposto dalla normativa, e quindi a concludere in anticipo la serata.

Le parole del sindaco Laura Ferrari

Il sindaco, cercando di comprendere le ragioni di entrambe le parti, ha tentato di mediare e ha invitato gli anziani "a trovare una soluzione alternativa per arrivare a un punto di incontro e appianare le tensioni con i vicini", come rimarcato più volte durante la riunione, affermando inoltre di essere disponibile a incontrare un professionista, individuato dal Caminetto, per analizzare più a fondo la problematica e cercare di risolvere il problema. "Abbiamo già commissionato una perizia a un tecnico del suono proprio per analizzare l’impatto acustico e nel caso tarare l’impianto audio", ha confermato il vicepresidente del Caminetto, Gaetano Bernardini.

I frequentatori del Caminetto sollecitano l'assessore Turconi per la costruzione della cucina promessa in campagna elettorale

Nel corso della serata gli anziani hanno inoltre sollecitato l’assessore Turconi a tener fede alla promessa, fatta loro in campagna elettorale cinque anni fa, di costruire, proprio all’interno della sede di via Cesare Battisti, una cucina. "Secondo la normativa per costruire all’interno di questo stabile la cucina è necessario ridurre la metratura della sala da ballo di almeno un terzo e questo implicherebbe l’inagibilità di questo luogo per almeno due anni - ha evidenziato l’assessore - Tocca a voi decidere". L’Amministrazione ha inoltre espresso il desiderio, accogliendo la richiesta dei soci del Caminetto, di essere più presente in questa realtà e a tal proposito ha confermato la propria presenza al pranzo sociale previsto per l’11 dicembre. E’ inoltre stato fissato un nuovo incontro per il 16 gennaio 2023.

Seguici sui nostri canali
Necrologie