Attualità
Vimercate

Capitanio: "Luxuria ospite di Marzo donna è un passo indietro inopportuno"

L'attacco del deputato della Lega. Fratelli d'Italia: "No alle provocazioni".

Capitanio: "Luxuria ospite di Marzo donna è un passo indietro inopportuno"
Attualità Vimercatese, 19 Febbraio 2022 ore 10:22

"Un passo indietro, un invito inopportuno".

L'attacco di Capitanio

Non si è fatta attendere la polemica dopo l'annuncio da parte dell'Amministrazione comunale di Vimercate del cartellone di eventi della rassegna "Marzo donna". A sollevare il caso è stato il deputato brianzolo della Lega, Massimiliano Capitanio.

Evento di punta della manifestazione sarà, il 2 marzo, una serata tenuta da Vladimir Luxuria sui temi della discriminazione di genere e delle pari opportunità.

L'assessore: "Luxuria donna straordinaria"

"Vladimir Luxuria è una donna simbolo della lotta contro la discriminazione di genere - ha sottolineato l'assessore  alla Vimercate delle  Opportunità,  Riccardo Corti, promuovendo l'incontro - Sarà una serata costruttiva e coinvolgente, dove avremo il piacere di ascoltare l’esperienza di una donna straordinaria che ha combattuto le sue lotte sia nelle manifestazioni Pride di tutta Europa, sia nelle aule del Parlamento Italiano".

Di avviso opposto il deputato Capitanio

"Ogni Comune è libero di scegliere di festeggiare le donne come meglio crede - si legge in una nota diffusa nella mattinata di oggi, sabato 19 febbraio, dal deputato della Lega -  Prendendo come simbolo Vlamidir Luxuria, a Vimercate si è scelto ancora una volta di non fare un passo in avanti, di cercare la notizia, e questo soprattutto a danno di chi vorrebbe vivere in modo libero e normale la propria omosessualità, senza avere dita e riflettori puntati contro. Come è evidente a tutti, la bocciatura della Legge Zan non ha causato nessun terremoto, se non il fatto positivo di aver messo fine a violente contrapposizioni ideologiche. Spero che questa inopportuna scelta non privi di attenzione le altre lodevoli iniziative di Marzo Donna".

Fratelli d'Italia: "No alle provocazioni"

Più soft la presa di posizione del gruppo di Vimercate di Fratelli d'Italia, che auspica che la serata non abbia contenuti provocatori.

"Prendiamo atto della decisione dell'Amministrazione comunale di promuovere una serata sulla discriminazione di genere - scrive Fratelli d'Italia in un comunicato -  Giusta la discussione sul tema e il confronto pubblico. Auspichiamo che non sia un incontro marcatamente politico e a senso unico, ma che il tema venga affrontato con onestà intellettuale e senza provocazioni".

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie