Attualità
Il commento

Capitanio visita i luoghi del progetto Aicurzio Borgo Solidale

"Oltre alle idee, c'è il tanto lavoro già fatto: il progetto è straordinario".

Capitanio visita i luoghi del progetto Aicurzio Borgo Solidale
Attualità Vimercatese, 24 Gennaio 2022 ore 10:41

Il deputato brianzolo della Lega Massimiliano Capitanio ha visitato ieri mattina, domenica 23 gennaio, insieme al sindaco Matteo Baraggia i luoghi in cui il Comune di Aicurzio intende ospitare il progetto Aicurzio Borgo Solidale.

Capitanio visita i luoghi destinati al progetto Aicurzio Borgo Solidale

"Oggi insieme al sindaco Matteo Baraggia ho avuto la fortuna di visitare i luoghi che il Comune intende mettere a disposizione per il progetto Aicurzio Borgo Solidale. Un intero territorio si candida ad ospitare persone fragili, con un particolare focus sull'autismo, riqualificando immobili che hanno fatto la storia passata e recente della Comunità: ville nobiliari, fabbriche tessili, antichi insediamenti templari, cascine. Questo progetto da 19 milioni di euro ha tutte le carte per aggiudicarsi i finanziamenti legati al bando nazionale per la rigenerazione culturale, sociale ed economica dei borghi a rischio di abbandono. Oltre alle idee, c'è il tanto lavoro già fatto: il progetto è straordinario e da sostenere perché sarebbe motivo di vanto per tutta la Brianza" - ha dichiarato Capitanio.

Il Bando regionale

Intanto nei giorni scorsi, come comunicato dal sindaco Baraggia, il Comune di Aicurzio ha protocollato in Regione Lombardia la Manifestazione di interesse per il bando Borghi Linea A.

"L’importo è pari a 19,95 milioni di euro - ha scritto Baraggia -  A breve gli architetti progettisti e l’ufficio tecnico del Comune di Aicurzio lo presenteranno a tutti i cittadini. Un Progetto Pilota che sarà di assoluto interesse per tutti i comuni della provincia e non solo".
"Ora non resta che confidare nella commissione che valuterà le proposte - ha aggiunto il primo cittadino - Siamo fiduciosi che il progetto Aicurzio, borgo solidale la colpirà e lascerà un segno indelebile".

Il progetto

Il progetto va incontro alle esigenze del mondo delle giovani coppie, degli anziani e, soprattutto della disabilità, in particolare dei giovani affetti da autismo. E strizza l’occhio anche alla riqualificazione di edifici storici del piccolo borgo. Un progetto che ha ottenuto anche il placet da parte della Provincia di Monza che ha inserito il progetto nel Livello 1 che comprende i progetti ritenuti del tutto compatibili con i tempi e le finalità del Piano nazionale di Ripresa e resilienza che prevede investimenti pari a 191 miliardi di euro, finanziati dall’Unione europea.

L’idea messa in campo dalla Giunta Baraggia si declina sotto quattro aspetti: la conservazione paesaggistica, la progettazione e preservazione ambientale, il mantenimento del borgo e il tema socio sanitario. Il progetto comprende anche la parte welfare che va a toccare la solitudine, gli anziani, però il focus è l’autismo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie