Attualità
Brianzacque

Inaugurata la seconda casetta dell'acqua a Seregno

In via Pacini presenti il sindaco, Alberto Rossi, il presidente di Brianzacque, Enrico Boerci e i bambini della scuola materna Rodari.

Inaugurata la seconda casetta dell'acqua a Seregno
Attualità Seregnese, 18 Novembre 2021 ore 12:39

In via Pacini a Seregno inaugurata la seconda casetta dell'acqua, collocata di fronte alle scuole Rodari. Per il brindisi erano presenti il sindaco Alberto Rossi, il presidente di Brianzacque, Enrico Boerci e i bambini delle classi Azzurri e Gialli della scuola materna insieme alle maestre.

Inaugurata la casetta dell'acqua

Questa mattina, giovedì 18 novembre, in via Pacini è stata inaugurata la casetta dell'acqua installata da Brianzacque, l’azienda pubblica che gestisce industrialmente il ciclo idrico integrato della Provincia di Monza e Brianza. L'impianto si trova davanti alle scuole Rodari, nel parco comunale intitolato alle piccole vittime della strage di Beslan nel 2004 compiuta dai terroristi in un edificio scolastico, che a breve verrà riqualificato dal Comune. Alla semplice cerimonia erano presenti il sindaco Alberto Rossi, il vice sindaco Roberto Marini e l'assessore all'Istruzione, Federica Perelli, il presidente di Brianzacque Enrico Boerci e il vice presidente Gilberto Celletti, che hanno salutato i bambini delle classi Azzurri e Gialli della scuola per l'infanzia Rodari, che si trova proprio di fronte alla casetta dell'acqua. I piccoli hanno presentato i disegni sul tema dell'acqua, una risorsa preziosa.

5 foto Sfoglia la gallery

"Non sprechiamo l'acqua"

Quella in via Pacini è la seconda casetta dell'acqua in città dopo l'impianto al Lazzaretto e il sindaco Rossi ha espresso l'auspicio che se ne aggiungano altre nei vari quartieri: "Al Lazzaretto si sentiva sola soletta", ha scherzato con i bambini prima del brindisi, naturalmente con l'acqua. "Il merito di questa casetta non è mio, ma di tutti coloro che lavorano in Brianzacque - ha commentato il presidente Enrico Boerci - Noi cerchiamo di insegnare che l'acqua non va sprecata e i più coerenti con questo messaggio sono proprio i bambini". L'azienda ha omaggiato i piccoli di un braccialetto e una borraccia ecologica, realizzata con alluminio riciclato.

Come funziona la casetta

L'impianto, l'81esimo in Brianza, eroga acqua naturale (fredda oppure a temperatura ambiente) e frizzante (soltanto fredda) con una diffusione un litro per volta. Si può utilizzare con una tessera ricaricabile del costo di tre euro, che viene emessa dagli appositi totem presso il municipio in via Umberto I e in biblioteca civica. Fino al termine dell'emergenza pandemica, l'acqua è gratuita: in seguito costerà 50 centesimi al litro. Nella casetta c'è anche un monitor che trasmette informazioni ed eventi utili per la cittadinanza. Brianzacque si prefigge di arrivare nel 2023 a cento casette in tutta la Provincia brianzola.

 

Necrologie