Attualità
Meda

Celebrazioni del IV novembre e del 100° anniversario del monumento ossario

Le celebrazioni si sono svolte nella mattinata di domenica 6 novembre alla presenza delle autorità in piazza Vittorio Veneto

Celebrazioni del IV novembre e del 100° anniversario del monumento ossario
Attualità Seregnese, 06 Novembre 2022 ore 14:33

Piazza Vittorio Veneto colma di cittadini, accorsi per assistere ai festeggiamenti per la festa dell’unità nazionale e delle forze armate italiane e alla celebrazione del 100° anniversario del monumento ossario dedicato ai caduti medesi: presenti il sindaco Luca Santambrogio, i rappresentanti delle forze armate cittadine, gli alpini e i membri dell'Amministrazione.

Le celebrazioni

Piazza Vittorio Veneto colma di cittadini, accorsi per assistere ai festeggiamenti per la festa dell’unità nazionale e delle forze armate italiane e alla celebrazione del 100° anniversario del monumento ossario dedicato ai caduti medesi. La cerimonia, svoltasi nella mattinata di domenica 6 novembre ha avuto inizio in Piazza Municipio, luogo da cui è partito il corteo cittadino in direzione del Santuario, dove è stata celebrata la Santa Messa, e si è conclusa proprio dinanzi al monumento ossario di piazza Vittorio Veneto dove è stato ricardato il sacrificio dei caduti medesi che, durante la 1° guerra mondiale, hanno perso la vita per difendere con coraggio e onore valori importanti come la libertà e l’indipendenza.

Le parole del sindaco Luca Santambrogio

"Quest’anno il 4 novembre ha un significato di profonda attualità e per questo è doveroso onorare anche i caduti di tutte le guerre che ci sono oggi nel mondo e i militari che con coraggio rischiano la loro vita per difendere la pace», ha affermato il primo cittadino Luca Santambrogio, presente in piazza insieme ai membri dell’Amministrazione, ai rappresentanti delle forze armate cittadine, agli alpini e a don Claudio Carboni che ha benedetto la corona dedicata ai caduti medesi. Il monumento ossario, recentemente restaurato "affinché diventi uno dei luoghi cruciali della città, proprio per l’importanza del suo significato", come spiegato dal sindaco, è uno dei primi inaugurati in Italia ben cento anni fa, nel lontano 1922.  A prendere parte ai festeggiamenti sono state anche le delegazioni degli istituti scolastici medesi «Don Milani», "Terragni", "Diaz" e "Traversi" che hanno reso omaggio attraverso la lettura di alcuni testi significativi sul tema della guerra e della memoria, apportando "un contributo fondamentale finalizzato alla trasmissione della memoria a tutti i cittadini", come rimarcato dal sindaco.

Tante altre iniziative allestiste per l'occasione

Per l’occasione, sempre nella giornata di domenica, sono state inoltre organizzate numerose iniziative in città come l’esposizione dei veicoli militari, in piazza Vittorio Veneto, l’apertura al pubblico del "Museo della grande guerra" di Villa Traversi a cura di Giovanni Traversi e degli studenti del liceo "Marie Curie" di Meda, delle visite guidate alla Chiesa di San Vittore organizzate dall’associazione "Amici dell’arte" e al monumento ossario, ad opera della Pro Loco e Pro Meda.

Seguici sui nostri canali
Necrologie