Attualità
Welfare e solidarietà

Comune e Monza Con: una spallata contro la povertà

Siglato dal sindaco Dario Allevi e dall'assessore Merlini un importante accordo con 21 associazioni brianzole.

Comune e Monza Con: una spallata contro la povertà
Attualità Monza, 28 Gennaio 2022 ore 10:31

Una spallata contro la povertà: il Comune di Monza si conferma molto attento al settore welfare sociale e si muove in prima fila per aiutare chi ha bisogno. Ne è un esempio questo accordo con validità triennale in collaborazione con "Monza Con" sottoscritto mercoledì 26 gennaio 2022. Si tratta di un progetto che mette in rete interventi a favore di persone in situazione di marginalità e di povertà, favorendo forme di inclusione, grazie al supporto di diverse realtà associative del territorio.

Il sindaco e l'assessore

Così il sindaco Dario Allevi:

"Questo progetto coordinato, e ormai consolidato, ci ha consentito di governare anche le situazioni più critiche, rese ulteriormente complicate dall’emergenza pandemica tuttora in corso durante la quale molte persone hanno sperimentato per la prima volta la perdita del lavoro, l’incertezza abitativa, la povertà alimentare e di accesso alle cure, la povertà educativa e l’isolamento sociale".

Presente anche l'assessore alle Politiche sociali Desirée Merlini, che ha commentato:

“Questo accordo triennale denota un’attenzione ancor piu’ dettagliata per ottimizzare l’utilizzo delle risorse pubbliche disponibili, integrando le misure di contrasto alle povertà con le prestazioni sociali e assistenziali offerte anche dal territorio. Continuiamo a lavorare in un’ottica di integrazione ampliando il numero delle associazioni aderenti al sistema. Un grande lavoro di squadra che nasce della straordinaria energia del volontariato e del terzo settore”.

Gli obiettivi del progetto

Molteplici sono le finalità del progetto, tra cui: tutelare e difendere i diritti di persone in condizioni di stenti (intervenendo anche con iniziativa mirate), promuovere la salute delle persone in situazioni di grave marginalità, offrire servizi primari ed essenziali ai piu’ bisognosi,  offrire nei diversi punti della rete beni primari, orientare i senza dimora verso i servizi della rete affinché possano entrare in un reale percorso di inclusione sociale, valorizzare le risorse residuali dei singoli individui favorendone l’emersione dalle condizioni di disagio, promuovere un Sistema Locale Integrato, nonché comunicare a tutta la rete le opportunità, le iniziative ed i servizi proposti.

Il Comune ha stanziato nel bilancio 2022 un importo di 178.900 euro, di cui 154.900 per la gestione dell’Asilo Notturno e 24.000 per il Piano Freddo e servizi accessori di Spazio 37.

(nella foto di copertina, il sindaco Allevi e l'assessore alla presentazione del progetto solidale)

Le ventuno associazioni

Queste le realtà sedute al tavolo di Monza.Con: Avvocati di Strada di Monza, Comunità nuova di Milano, Caritas Decanale di Monza, Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi giorni (Muggiò), Chiesa Evangelica Nuovo Giorno, City Angels, Frati Francescani Santuario Madonna delle Grazie, Croce Rossa Italiana, Gruppo Volontari per l’Inclusione Sociale, Ordine Francescano Secolare, Rete Pane e Rose, San Vincenzo de Paoli, Agesci (scout) Monza, Consorzio Comunità Brianza, Coop. Lotta contro l’emarginazione (Sesto San Giovanni), Good Guys International Onlus, Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (Seregno), Fondazione Cunse onlus (Cinisello), Associazione Armadio dei Poveri, Associazione FoodForAll OdV. Associazione La Finestra del sole OdV.

Questa dunque la notizia dell'accordo fra Comune e Monza Con per contrastare la povertà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Intossicazioni e traumi: doppio intervento notturno

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie