Attualità
Venti all'ora!

Covid e contagi: il numero dei nuovi infetti cresce a ritmi vertiginosi

SUl Giornale di Monza in edicola da martedì 11 uno speciale di sei pagine sui casi più sconcertanti e sulla situazione tamponi / vaccini.

Covid e contagi: il numero dei nuovi infetti cresce a ritmi vertiginosi
Attualità Monza, 11 Gennaio 2022 ore 06:50

Covid e contagi: ormai non si parla d'altro, anche perché il numero dei nuovi infetti cresce ogni giorno di più. Colpa di Omicron, che svolazza rapido (molto più rapido della Delta) e fa ammalare.

Tutta colpa di Omicron

I sintomi sono meno gravi, certo, e per fortuna. Ma le conseguenze sono tutte da affrontare. Prima fra tutte, la necessità di fare tamponi a raffica. Uno subito al volo, antigenico e acquistabile in farmacia, ma poco affidabile. Se il test fai-da-te dà esito positivo, bisogna poi sottoporsi a quello più... "serio" ovvero il molecolare. Per questo c'è un solo grande centro a Monza, il cosiddetto "drive through" di viale Stucchi. Letteralmente preso d'assalto soprattutto nelle prime ore del mattino. Code chilometriche si snodano dal polo ex-Fiera fin oltre la rotonda dell'isola ecologica. E i contagi corrono: secondo i dati dell'Ats quest'ultima settimana sono stati ben 7.000 considerando tutti i paesi di Monza e Brianza.

Il sindaco e la pillola

Per quanto riguarda Monza città, come conferma il sindaco Dario Allevi, nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono stati 487: vuol dire più di venti nuovi infetti ogni ora! Impressionante... Ma non è tutta notte fonda: ci sono anche le buone notizie. All'ospedale San Gerardo si sta iniziando a usare il Molnupiravir, farmaco per via orale, quello che tutti vorremmo che si potesse usare in caso di malattia. Ovvero, un sogno in tempi di pandemia: sono malato, prendo una pastiglia e mi passa. Sul Giornale di Monza in edicola da martedì 11 gennaio l'intervista al primario Paolo Bonfanti e molte altre notizie in argomento.

Covid e contagi dunque, ma non lasciamoci spaventare dal numero dei nuovi infetti: essere ottimisti aiuta sempre e, a quanto pare, con fine gennaio si raggiunge il picco. Poi saremo in discesa...

POTREBBE INTERESARTI ANCHE: Leghista brianzolo paragona Draghi a Hitler

Necrologie