Attualità
Seveso

Covid e poca sicurezza in oratorio, salta il Palio di San Clemente

Dopo il crollo della lastra la struttura di Baruccana è rimasta chiusa, ma don Carlo promette l’apertura degli accessi per la patronale.

Covid e poca sicurezza in oratorio, salta il Palio di San Clemente
Attualità Seregnese, 27 Novembre 2021 ore 16:00

Oratorio ancora chiuso: il Palio di San Clemente a Seveso non si farà. Già lo scorso anno, per via del Covid, la festa patronale di Baruccana venne annullata. Quest’anno la festa ci sarà, ma non il tradizionale Palio delle cinque contrade, che vede i contradaioli impegnati nella corsa attorno ai campi di pallavolo e pallacanestro dell’oratorio mentre guidano un cerchio spostandolo con un bastone.

Covid e poca sicurezza in oratorio, salta il Palio di San Clemente

Il Palio con protagonisti contradaioli di differenti età è ormai una tradizione tra i baruccanesi, ma a impedirne la realizzazione, oltre al Covid e ai rischi causati dalla pandemia, ci sono anche le condizioni dello stesso oratorio di Baruccana, che fino a domenica scorsa è rimasto chiuso per ragioni di sicurezza. Una lastra del rivestimento della facciata dell’oratorio è infatti caduta nelle scorse settimane, senza che nessuno, fortunatamente, rimanesse ferito. Da qui la decisione del parroco, don Carlo Pirotta, di contattare i Vigili del Fuoco che con la loro uscita hanno verificato tutte le pareti dell’oratorio, compreso il corpo destinato all’abitazione di don Mario Cappellini e la segreteria parrocchiale. Il risultato è che, su tutte le pareti, la fascia superiore presenta delle lastre che sono staccate dal supporto e per ora sono tenute solo dai gancetti laterali in acciaio di sicurezza. Per questo motivo tutti gli accessi carrai sono interdetti e tutti gli accessi e le uscite pedonali verso e dall’interno del fabbricato sono proibiti a esclusione dell’entrata dal bar (zona campo sabbia). Questo perché tutte le murature perimetrali dell’oratorio e della casa del vicario parrocchiale sono state ritenute pericolose.

"L’obiettivo è quello di mettere in sicurezza gli accessi all’oratorio e ai campi - ha spiegato il parroco nei giorni scorsi Così da poter aprire la struttura per la festa patronale, garantendo la sicurezza". Niente Palio però, non si farà sia per le normative anti-Covid, sia per quelle che sono le condizioni della struttura: impossibile permettere ai contradaioli di girare attorno ai campi da pallavolo e basket e impossibile anche permettere al pubblico di poter seguire la corsa. Un nuovo stop dunque, come per l’anno scorso, per cause di forza maggiore.

La festa però, ci sarà. E in particolare non mancheranno gli appuntamenti eucaristici. Il primo di questi si è tenuto martedì scorso, giorno esatto in cui si ricorda il Santo, con la celebrazione delle 21 in chiesa San Clemente con i sacerdoti della comunità e tutti coloro che sono passati dalla parrocchia di Baruccana in questi ultimi anni. La Messa celebrativa della festa patronale sarà invece domani, domenica alle 10.30 con l’accensione del Globo dei Martiri.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie