Attualità
Cittadinanza digitale

Desio si connette all’Europa e aderisce al nodo eIDAS italiano

L'assessore Luca Ghezzi "La digitalizzazione non è più un’opportunità, ma una necessità: ora potremo ampliare le modalità di accesso ai sevizi anche ai cittadini dell’Unione Europea"

Desio si connette all’Europa e aderisce al nodo eIDAS italiano
Attualità Desiano, 05 Dicembre 2022 ore 11:51

Il Comune di Desio sempre più "connesso" e digitale: con la connessione al nodo eIDAS italiano (electronic IDentification Authentication and Signature, conosciuto come Regolamento UE eIDAS N. 910/2014), ora si può accedere ai servizi online con l’identità digitale da un altro Paese europeo. Il documento di identità online diventa quindi interoperabile anche fuori dai confini nazionali (sempre nell'ambito dei servizi ai quali è abilitato), grazie alla connessione da parte del Ministero dell'Interno, che garantisce l'autenticità dei dati anagrafici in essa contenuti.

Desio si connette all’Europa e aderisce al nodo eIDAS italiano

Con la realizzazione di un nodo eIDAS nazionale i cittadini europei in possesso di identità digitali nazionali riconosciute in ambito eIDAS, possono accedere ai servizi delle Pubbliche amministrazioni italiane. Al tempo stesso è possibile per i cittadini italiani accedere ai servizi online di altri paesi comunitari (ad esempio servizi universitari, bancari, servizi delle pubbliche amministrazioni, altri servizi online) utilizzando le credenziali ottenute nel sistema pubblico di identità digitale SPID, come anche con la Carta d'Identità Elettronica (CIE).

Verso la semplificazione dei processi

“La digitalizzazione, nel mondo di oggi, non è più un’opportunità, ma una necessità: ora potremo ampliare le modalità di accesso ai sevizi anche ai cittadini dell’Unione Europea. Questo scenario apre sicuramente a nuove opportunità sia in termini di risparmio sia di semplificazione dei processi, ottenendo inoltre un sistema di autenticazione sicuro oltre frontiera” dichiara l’Assessore con deleghe all’Amministrazione digitale e Semplificazione Luca Ghezzi.

Attivando il Login eIDAS, le amministrazioni che già rendono disponibili i propri servizi online attraverso SPID e CIE, possono estendere la possibilità di fruirne ai cittadini dell’Unione Europea, che vi possono accedere tramite le identità digitali (eID) fornite dai Paesi di origine.

Che cos’è il Login eIDAS e come funziona

Tramite nodo italiano eIDAS (realizzato dall’Agenzia per l’Italia digitale in collaborazione con il Politecnico di Torino, Infocert e Tim, secondo i requisiti tecnici fissati dalla Commissione Europea), l'identità digitale di un cittadino di uno Stato membro può essere utilizzata per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione negli altri stati membri della Unione Europea.
Il bottone 'Login with eIDAS', una volta attivato, può essere utilizzato dai cittadini comunitari per accedere a una serie di servizi: dalle iscrizioni ai concorsi ai pagamenti delle multe e delle tasse universitarie e tanto altro ancora.

Gli step da seguire

1. il cittadino di uno stato membro che vuole accedere ai servizi di un Service Provider chiede di autenticarsi tramite eIDAS
2. il Service Provider trasmette la richiesta al nodo eIDAS italiano
3. il nodo eIDAS italiano inoltra la richiesta al nodo eIDAS dello stato membro
4. il nodo eIDAS dello stato membro inoltra la richiesta all'Identity Provider
5. l'Identity Provider dello stato membro verifica l'identità del cittadino e restituisce le informazioni associate
6. l'asserzione d'identità viene restituita al Service provider seguendo il percorso inverso

Seguici sui nostri canali
Necrologie