Attualità
Curiosità

Ecco perché ieri avete visto volare a bassa quota un aereo e due caccia nei cieli della Brianza

Si è trattato di un'esercitazione in vista del Gran Premio di Monza di domenica, quando l'Airbus passerà sul rettilineo scortato dalle Frecce Tricolori.

Attualità Monza, 09 Settembre 2022 ore 11:13

Impossibile che ieri non vi siate accorti di nulla. Gia nel pomeriggio circolavano sui social foto e video di un aereo e di due caccia che volavano a bassa quota. Avvistamenti ce ne sono stati un po' in tutta la Brianza e anche nella zona della Martesana e in molti hanno pensato potesse trattarsi di una esercitazione in vista del Gran Premio di Monza che si tiene questo weekend.

Ecco perché ieri avete visto volare a bassa quota un aereo e due caccia nei cieli della Brianza

E avevano ragione. Quello che in tantissimi avete visto ieri era un Airbus 350. Ma non uno qualsiasi. Si tratta, del nuovo Airbus A350 livrea azzurra di ITA Airways dedicato al mito Enzo Ferrari che farà il suo primo volo a Monza al Gran Premio d’Italia il prossimo 11 settembre, quando farà da apripista alle Frecce Tricolore in occasione della partenza e in concomitanza con l’inno nazionale.

A dare conferma della presenza dell'Airbus domenica nei cieli monzesi è stata proprio ITA Airways in queste ore.

"È la prima volta in assoluto che – “il Drake” - leggendario fondatore della scuderia, la più titolata nella storia della Formula 1, con 31 titoli mondiali (16 Costruttori, 15 Piloti), l’uomo che ha cambiato la storia dell’automobilismo mondiale ha un aereo con il suo nome, e solo ITA Airways lo poteva fare. Ed è la prima volta che la Compagnia di Bandiera è presente al Gran Premio d’Italia, nonché un’occasione unica durante la quale le Frecce Tricolore si esibiranno insieme ad un aereo di linea" - ha fatto sapere ITA Airwais.

L’Airbus A350 di ITA Airways dedicato ad Enzo Ferrari in occasione del Gran Premio d’Italia, si unisce agli altri tre aerei che la Compagnia ha dedicato ad illustri piloti che hanno scritto la storia dell’automobilismo italiano, ovvero l’A330 intitolato a Tazio Nuvolari, e due Airbus A319 che portano il nome di Alberto Ascari e Michele Alboreto.  Tutti e quattro gli aerei con nuova livrea azzurra della flotta ITA Airways vestono il Logo delle Celebrazioni dell’Autodromo.

“La partnership tra il circuito di Monza, il Gran Premio d’Italia e la Compagnia di Bandiera è un fatto naturale” - Ha dichiarato Alfredo Altavilla, Presidente Esecutivo di ITA Airways. “A maggior ragione per il centenario del circuito che, come ITA Airways, è ambasciatore nel mondo del nostro Paese. È la prima volta che la Compagnia di Bandiera è presente al Gran Premio d’Italia e oggi, rafforziamo il connubio tra ITA Airways e lo sport. Dopo gli aerei intitolati a diversi sportivi, ecco quelli dedicati a quattro figure che hanno scritto la storia dell’automobilismo italiano, con l’esclusivo aereo intitolato ad Enzo Ferrari che farà il suo primo volo nel momento clou del Gran Premio sfrecciando in alto dopo l’inno nazionale.”

"Il mito Ferrari volerà sul Circuito Nazionale di Monza"

“Con imprese sportive straordinarie, che sono entrate nel mito” –ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia, la Federazione Italiana dello Sport Automobilistico– “Nuvolari, Ascari, Alboreto e, naturalmente, Ferrari, hanno fatto volare e incontrare generazioni di appassionati e tifosi del motorsport di ogni parte del mondo. Ed è proprio questo gemellaggio ideale tra emozioni - quelle dell’automobilismo sportivo e quelle del volo - unitamente alla condivisione di valori fondamentali, comuni allo sport e all’aviazione - massima professionalità, forte competitività, continua innovazione tecnologica, grande attenzione al futuro sostenibile - l’idea alla base di questa importante partnership tra ACI e ITA Airways”. “Questa domenica – ha concluso Sticchi Damiani – il mito Ferrari volerà sul Circuito Nazionale di Monza per il suo esordio, l’augurio di un futuro sempre più luminoso e fortunato per tutti noi”.

Quella di ieri dunque era un'esercitazione in vista del Gran Premio di Monza. Un Gran Premio dei record quello atteso nel weekend: si stima che tra oggi e domenica arriveranno in città circa 350mila persone. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie