Attualità
Varedo

Ex Snia, al via la rimozione dei rifiuti

Da questa mattina, venerdì, mezzi al lavoro per ripulire l'area industriale dismessa che sarà riqualificata

Attualità Desiano, 25 Novembre 2022 ore 14:54

Ex Snia, al via la rimozione dei rifiuti. Da questa mattina, venerdì, mezzi al lavoro per ripulire l'area industriale dismessa che sarà riqualificata

Ex Snia, al via la rimozione dei rifiuti

varedo rimozione rifiuti snia
Foto 1 di 2
varedo rimozione rifiuti snia
Foto 2 di 2

Un intervento atteso da più di quattro anni che finalmente ha preso il via questa mattina, venerdì 25 novembre. Sono iniziati oggi i lavori di rimozione dei rifiuti dalla ex area Snia di Varedo. Montagne di spazzatura - circa tremila  tonnellate - ammassata abusivamente all'interno dei  capannoni fatiscenti, poi in gran parte andata a fuoco nel vasto incendio doloso divampata a settembre dell'anno scorso. Quest'ultimo episodio ha decisamente allungato i tempi di dissequestro dei rifiuti che è avvenuto in più fasi. Per l'ultimo lotto è arrivato il via libera nelle scorse settimane, quindi sono partite le operazioni di rimozione. Venerdì mattina il primo carico di spazzatura su un tir, raccolta con un ragno meccanico.

Sul posto amministratori, Polizia Locale e Carabinieri

Ad assistere alle prime operazioni di pulizia dell'area, questa mattina erano presenti nella ex area Snia il sindaco Filippo Vergani, in vicesindaco e assessore all'Urbanistica Fabrizio Figini, la presidente della commissione Urbanistica Enrica Busnelli e Gabriele Sabatini, amministratore della Mg Sviluppo, società titolare dell'intervento di recupero dell'area industriale che in questa fase si sta occupando appunto della rimozione dei rifiuti. Con loro anche la Polizia Locale e i Carabinieri di Varedo.

I rifiuti erano stati abbandonati e poi bruciati

L'intervento sui rifiuti è stato preceduto dalla bonifica dall'amianto del capannone andato in fiamme, che è stato poi abbattuto. I rifiuti, in parte bruciati, sono stati raccolti tutti all'esterno del fabbricato e nuovamente sottoposti a caratterizzazione per organizzare le modalità di smaltimento.  "Dopo quattro anni in cui in cui sono stati scaricati abusivamente i rifiuti e dopo tante procedure, finalmente oggi  vengono rimossi e portati via. Ora abbiamo la prospettiva di un progetto avveniristico, sarà la svolta per questa città. Ci sarà un insediamento artigianale, residenziale, commerciale e tanto verde che questa Amministrazione ha voluto fortemente, con consumo di suolo zero" ha detto il sindaco Vergani.

"Togliamo terreno alla piazza di spaccio"

Il vicesindaco è intervenuto sui lavori in corso: "Entro un mese i rifiuti verranno portati al termovalorizzatore e immediatamente, già dal Consiglio comunale che sarà nella prima settimana di dicembre, avremo la prima applicazione della rigenerazione urbana con la legge di Regione Lombardia. Finalmente togliamo terreno alla piazza di spaccio, alla delinquenza, ai clochard,  tutta gente che a Varedo non vogliamo e non meritiamo. Togliendo i rifiuti e l'abbandono daremo più sicurezza ai nostri cittadini"

Nella zona  sud partirà il primo lotto

Riguardo la riqualificazione, i primi lavori partiranno all'inizio dell'anno prossimo nell'area verso sud, che affaccia sulla Comasina. "Si tratta di una piccola area commerciale ma per noi è importantissima - ha continuato Figini - perché sarà una sentinella di entrata per il controllo del territorio. L'inizio dei  lavori è  previsto per fine gennaio, poi si interverrà nella parte a nord entro il 2023"

"Contento per i cittadini di Varedo"

Il sindaco ha sottolineato che la giornata di oggi la aspettava da tempo: "La Snia ha rappresentato il benessere fino agli anni '80 ma poi è andata in decadimento dopo la chiusura. Durante la mia Amministrazione abbiamo lavorato confrontandoci assiduamente con la proprietà per cercare di arrivare a questo risultato. Ora ci sarà una prima delibera per una convenzione quadro che darà il via a tutta la riqualificazione. Da quando sono stati scoperti  i rifiuti abbiamo avuto frequenti interlocuzioni con la proprietà, la prefettura e tutti gli attori coinvolti per cercare di risolvere questo problema.  Oggi sono contento per i cittadini di Varedo".

Progetto da realizzare in cinque anni

Gabriele Sabatini ha ricordato che le operazioni di bonifica nell'area interessata dal piano di recupero sono quasi ultimate. "L'anno prossimo saranno iniziati tre dei dieci lotti previsti dal progetto che potrà essere realizzato nell'arco di cinque anni. Saremo veloci, nel 2024 faremo le prime consegne. In questi anni si è studiato, progettato e stretto accordi, si è andati avanti ad acquisire lotti con grande difficoltà. E' un'operazione molto complessa,  l'area è ampia 560mila metri quadrati ma alla fine consegneremo  alla città un capolavoro, sono molto orgoglioso".

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie