Attualità
La mobilitazione

"Fermiamo Pedemontana": oggi nove presidi contro le ruspe

Lungo il tracciato la manifestazione contro il completamento dell'autostrada.

"Fermiamo Pedemontana": oggi nove presidi contro le ruspe
Attualità Brianza, 23 Maggio 2021 ore 08:44

Al grido "Fermiamo Pedemontana", oggi, domenica 23 maggio, tra le 9 e le 10, in nove punti della Bianza, saranno organizzati presidi per chiedere la rinuncia al completamento di questa infrastruttura, “vecchia, dispendiosa e impattante per il territorio e l'ambiente”.

"Fermiamo Pedemontana": presidi contro le ruspe

I presidi per dire no all'autostrada si terranno lungo il tracciato progettato di Pedemontana, a Seveso, Desio, Bovisio Masciago, Biassono (2), Arcore, Vimercate frazione Velasca, Carnate e Sulbiate. “Chi si ostina a volere il completamento di questa impattante autostrada che ha un bilancio economico e ambientale disastroso, ci inganna perpetuando un modello di sviluppo sconsiderato e insostenibile” sostengono i promotori della mobilitazione. Per gli ambientalsti “la Brianza non può e non deve essere un deserto di asfalto e cemento. Sul tracciato dell’autostrada da completare, le criticità si sommano e le soluzioni non sono all’altezza". E questo perché "si pensa di affrontare il problema della diossina prodotta dal disastro dell'Icmesa e presente sulla tratta B2 (da Meda a Bovisio Masciago) con un Progetto operativo di bonifica  insufficiente e comunque rischioso a causa della movimentazione di terreno contaminato". Occupazione e devastazione di aree libere verdi e boscate di pregio sono invece previste nella tratta C (da Cesano Maderno a Vimercate) "che nella prima parte attraversa pure un territorio particolarmente antropizzato”.

I nove presidi: ecco dove

A Seveso l'appuntamento è nell’area verde prossima al Bosco delle Querce di via della Roggia, via dei Vignee e via Senofonte; a Bovisio Masciago il presidio sarà in via Cantù angolo corso Milano; a Desio presso il parcheggio di via Michelini, in zona futuro svincolo di Pedemontana. Due i presidi a Biassono, sul sentiero delle Valli, svincolo tra la futura autostrada e la nuova SP6, e in via Parco angolo via Madonna delle Nevi, ad Ovest del Lambro e della ferrovia Milano-Lecco. Altri appuntamento ad Arcore in piazza Durini, a Velasca, frazione di Vimercate, in piazza Giordano Bruno, a Carnate in via Gargantini sul sentiero di Passirano – Carnate, e a Vimercate – Sulbiate in via Cascina Ca (ingresso da via San Nazzaro di Vimercate). "Ai presidi, gestiti dai gruppi locali, verranno illustrate le pesanti criticità indotte dall’autostrada" spiegano i promotori.

I promotori dell'evento

Promuovono l'evento: Alternativa Verde Desio, Casa della Sinistra Seregno, Comitato Parco Groane Brughiera, Coordinamento No Pedemontana, Comitato Ambiente Bovisio Masciago, Legambiente Biassono, Legambiente Circolo Gaia Usmate Velate, Legambiente circolo Laura Conti di Seveso, Legambiente Seregno, Legambiente Desio, Lista per Biassono, Lista Altra Bovisio, Lista Passione Civica Cesano Maderno, Sinistra e Ambiente Meda, Impulsi Sostenibilità e Solidarietà Meda, Gruppo Valle Nava Casatenovo, ImmaginArcore, Meltingpot Arcore, Monza per un Buon Clima, Friday For Future di Monza e Vimercate, Seveso Futura, Sinistra per Desio, Un Parco per Bernareggio.

Necrologie