Attualità
La posa della prima pietra

Fondazione Bonolis: sei nuovi alloggi a Vedano

Iniziati i lavori per la costruzione dei nuovi appartamenti della fondazione Adele Bonolis di Vedano

Fondazione Bonolis: sei nuovi alloggi a Vedano
Attualità Monza, 21 Ottobre 2022 ore 15:33

È stato inaugurato oggi, venerdì 21 ottobre, il cantiere per la costruzione di sei nuove abitazioni in co-housing presso la Fondazione Adele Bonolis di Vedano al Lambro.

I nuovi appartamenti alla Fondazione Bonolis

Le unità abitative saranno destinate a persone con fragilità psicologica e psichiatrica che stanno seguendo percorsi riabilitativi finalizzati all’acquisizione di una maggiore autonomia e indipendenza.

Gli appartamenti in costruzione ospiteranno 11 persone e si aggiungeranno ai 5 già consegnati e abitati inserendosi nel quadro più ampio delle attività della Fondazione Adele Bonolis che è impegnata, in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale, nell’assistenza e nella riabilitazione delle persone con disagio psichico attraverso le strutture di Vedano al Lambro.

Una nuova esperienza per le persone fragili

Il co-housing è un’opportunità per persone fragili, pazienti psichiatrici, nello specifico di Fondazione Adele Bonolis, di ritornare ad
abitare in una casa autonoma e indipendente.

“La Fondazione ha voluto compiere il passo del nuovo co-housing essendo consapevole della bontà e dell’efficacia del metodo riabilitativo che la nostra fondatrice ci ha lasciato. Le unità abitative costituiscono, infatti, una prospettiva di vivibilità all’interno di una spazio autonomo che, tuttavia, non tralascia la dimensione comunitaria del vivere, attraverso la valorizzazione degli spazi comuni” - ha dichiarato Alessandro Pirola Presidente e Direttore generale della Fondazione.

Le persone possono vivere in coppia o da sole con l’assistenza di personale educativo e sanitario multi-professionale e accompagnate nella frequentazione del Centro Diurno.

Ogni unità abitativa avrà i requisiti di una abitazione civile, sarà dotata di impianti e servizi che garantiscano l’assenza di rischi e avrà percorsi di accesso privi di barriere architettoniche e completamente autonomi.

Seguici sui nostri canali
Necrologie