Attualità
Autodromo più green

Gp a Monza, la novità: acqua gratis per i tifosi

Da giovedì grazie a BrianzAcque in azione le casette e gli erogatori

Gp a Monza, la novità: acqua gratis per i tifosi
Attualità Monza, 31 Agosto 2022 ore 14:25

Nel centenario dell'Autodromo in vista del Gp a Monza ci sarà per la prima volta l'acqua pubblica a disposizione di tutti i tifosi grazie a un accordo con BrianzAcque che metterà in funzione erogatori distribuiti in luoghi simbolo del circuito da giovedì 8 a domenica 11 settembre 2022.

Erogatori di acqua gratis

Una svolta green per l'Autodromo di Monza che ha siglato oggi mercoledì 31 agosto 2022 un accordo con BrianzAcque per la sostenibilità ambientale. Nei giorni del Gran Premio di Formula 1, infatti, saranno messi in funzione distributori di acqua pubblica gratuita così da dissetare pubblico e operatori e abbattere l’inquinamento dovuto alla produzione, al trasporto, allo smaltimento di bottiglie di plastica monouso. I fruitori dell'Autodromo potranno utilizzare per dissetarsi un bicchiere a tracolla (ecocompatibile) con il logo del centenario che verrà distribuito nei punti ristoro dall'apertura al pubblico di giovedì e che potrà poi essere riempito gratuitamente grazie agli erogatori (le borracce per ragioni di sicurezza sono vietate).

Con lo slogan “La Brianza che scorre, la Brianza che corre” BrianzAcque, in collaborazione con il Gruppo Celli, posizionerà temporaneamente due casette dell’acqua in grado di erogare 240 litri di H2O all’ora alla variante Ascari e accanto alla statua dedicata al pilota Juan Manuel Fangio. Non solo due banchi spillatori da 200 litri saranno poi collocati alla Curva Parabolica-Alboreto e dietro la tribuna centrale, mentre un terzo  verrà collocato in un luogo ancora da individuare.

Anche  uffici operativi dello staff dell’Autodromo potranno disporre di un erogatore da 40 litri, mentre altri due saranno posti nelle aree Hospitality e in Sala Stampa. "L’acqua è la stessa fornita dall’acquedotto e trattata con ulteriori meccanismi di affinamento che la rendono più gradevole al palato senza alterarne le preziose caratteristiche chimico-fisiche iniziali e sarà spillabile nelle versioni liscia, frizzante , a temperatura ambiente o refrigerata. Così mostreremo al mondo con orgoglio l'ottica green della nostra Brianza", ha spiegato il presidente e amministratore delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci.

Lo sguardo al futuro

In funzione da giovedì a domenica le casette dell'acqua saranno poi ricollocate sul territorio, mentre gli erogatori resteranno in Autodromo, ma l'idea è che ci sia una progettualità sulla sostenibilità a più ampio raggio dedicata al circuito.

La green policy ormai è tracciata anche per il Formula 1 Pirelli Gran Premio d’Italia 2022, come ha ben spiegato Giuseppe Redaelli, presidente dell'Autodromo: "Questo progetto, che risponde anche alle richieste di Formula 1 stessa sulla necessità di portare iniziative di razionalizzazione delle risorse ambientali nel settore, ci permette non solo di ridurre il consumo di plastica usa e getta, ma anche di fornire un ulteriore confort completamente gratuito al pubblico che seguirà dal vivo l’evento. Speriamo che anche coi finanziamenti stanziati per il Gp si possa fare qualcosa anche inerente al tema energetico-ambientale”. Parole cui hanno fatto eco quelle del sindaco Paolo Pilotto: "Si conferma l’impegno a rendere l’Autodromo, il Parco e i maggiori punti attrattivi di Monza luoghi dove la sostenibilità non sia solo una parola d’ordine ma un valore condiviso".

Un piccolo passo, che però vuole essere solo il primo, come ha ben chiosatoil vice presidente di BrianzAcque, Gilberto Celletti: “La nostra idea è di fare dell’autodromo di Monza l’autodromo leader al mondo nella sostenibilità. Noi iniziamo a farlo con l’acqua. Lanciamo da qui un appello a tutte le aziende pubbliche brianzole per unirsi a noi e fare squadra con l’autodromo in questa direzione dall’anno prossimo”.

Un nuovo campo pozzi

L'idea, intanto, è di promuovere la realizzazione di un nuovo campo pozzi che  potrà poi consentire all’autodromo di compiere un ulteriore salto di qualità diventando un’autentica risorsa ambientale per il territorio e per la comunità grazie ad una serie di impianti finalizzati ad implementare la disponibilità e la tutela del bene acqua. "Nei mesi scorsi abbiamo realizzato una serie di lavori tra cui la verifica della regolarità di erogazione della rete idrica interna al Tempio della Velocità e il ripristino del pozzo situato nei pressi del monumento di Fangio. Interventi significativi volti ad assicurare un’adeguata fornitura di acqua non solo in occasione del Gran Premio di F1, ma anche per tutti i futuri eventi sportivi, motoristici e non, che avranno l’ Autodromo come cornice", ha aggiunto Boerci.

Il prossimo progetto in programma intanto prevede ancora la collaborazione tra Autodromo e BrianzAcque per individuare un’area con adeguate caratteristiche di protezione ambientale da destinare alla creazione di un nuovo campo pozzi, previo accordo con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. Gli impianti di captazione potranno funzionare sia a servizio delle reti idriche interne del Parco, sia per quello dei comuni di Monza, Biassono e Villasanta, così da garantire una maggiore disponibilità di acqua potabile. "Quest'estate siccitosa ci ha fatto capire che bisogna attrezzarci in vista del cambiamento climatico, non abbiamo avuto problemi adesso ma dobbiamo lavorare per non averne nemmeno in futuro", ha concluso Boerci.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie