Attualità
I numeri dell'anno

I Vigili del fuoco di Monza e Brianza celebrano Santa Barbara

In occasione della ricorrenza è stato presentato il bilancio dell'attività del 2021.

I Vigili del fuoco di Monza e Brianza celebrano Santa Barbara
Attualità Brianza, 04 Dicembre 2021 ore 09:25

E' stato un anno davvero intenso quello vissuto Vigili del fuoco del Comando provinciale di Monza e Brianza che oggi festeggiano Santa Barbara, patrono di questo corpo speciale sempre pronto ad intervenire in situazioni di emergenza.

I Vigili del fuoco di Monza e Brianza celebrano Santa Barbara

Allagamenti, incendi, ricerca di persone scomparse, soccorsi e salvataggi, gravi incidenti stradali. Sono davvero innumerevoli le situazioni di rischio che hanno visto coinvolti i vari distaccamenti brianzoli nel corso del 2021.

Degli 8.502 interventi portati a termine dalle squadre del Comando di Monza, 7.612 hanno avuto luogo sul territorio provinciale. Monza è al primo posto della classifica per numero di interventi: ben 2.537, seguono Desio, Seregno, Lissone, Vimercate e Carate. Per quanto riguarda invece le tipologie di intervento al primo posto troviamo operazioni di soccorso e salvataggio, 2900 in totale, seguono incendi ed esplosioni, 2.548, ben 511 invece gli interventi su incidenti stradali sul territorio provinciale.

Il messaggio della Comandante Marcella Battaglia

Proprio in occasione della ricorrenza di Santa Barbara il Comandante, Marcella Battaglia ha voluto portare il suo personale ringraziamento a tutti i Vigili del fuoco. Ecco il suo messaggio:

Ho subito avuto modo di apprezzare la competenza, la professionalità e lo spirito di sacrificio delle figure che – a vari livelli e ruoli professionali – animano il Comando che ho l’onore di dirigere da appena tre mesi. Ciò costituisce un costante stimolo a innovare, a proporre o ad accogliere le proposte per semplificare le procedure agevolando il lavoro dei colleghi e, ancor meglio, facilitare gli utenti esterni che fruiscono dei nostri servizi istituzionali. Purtroppo la pandemia ha costretto a un rallentamento di diverse attività e la grave carenza di organico ancora oggi non consente di far fronte a tutte le incombenze che questo territorio, cuore pulsante dell’economia italiana, richiede e merita. Certamente il soccorso tecnico urgente è sempre garantito, anche ricorrendo al supporto dei Comandi limitrofi, secondo lo schema organizzativo che è la carta vincente del fatto di essere un Corpo Nazionale.

Oggi è l’occasione più adatta per ringraziare i funzionari e tutto il personale nei turni e negli uffici, permanente e volontario, che ogni giorno dà prova di uguale impegno, serietà e professionalità. Certamente non mancano problemi e difficoltà, ma complessivamente si può affermare che, a fronte della carenza di organico, il Comando ha comunque reagito in modo dinamico accettando ogni sfida e favorendo nel periodo di pandemia lo sviluppo di nuove soluzioni tecniche, operative, logistico-gestionali, informatiche, economico-finanziarie, etc.

La progettualità, la pianificazione, la capacità di vedere oltre i bisogni del momento, non si fermeranno: essi sono elementi essenziali nella dinamica di una comunità articolata e complessa come quella di un Comando, che deve poter disporre di ambienti di lavoro, spazi, attrezzature e impianti adeguati al suo interno per poter offrire servizi di qualità alla società. Pertanto sono iniziati alcuni lavori di adeguamento della sede centrale, altri ne seguiranno l'anno prossimo, anche nelle altre sedi o in altri settori secondo le risorse che le rispettive Amministrazioni potranno fornire.

La festività della nostra Patrona Santa Barbara sia d'auspicio per un graduale percorso di sviluppo e crescita in tutti gli ambiti del Comando in linea con il contesto italiano di ripresa e resilienza.

 

Necrologie