Attualità
Caponago

"Il muro di villa Caglio è pericolante", il sindaco chiude un'altra porzione di strada

Continua a tenere banco lo stato della storica magione del centro: il primo cittadino ha emanato una nuova ordinanza per la chiusura della strada

"Il muro di villa Caglio è pericolante", il sindaco chiude un'altra porzione di strada
Attualità Vimercatese, 25 Novembre 2021 ore 08:50

Si arricchisce di un altro capitolo la vicenda di Villa Caglio a Caponago. A seguito di una perizia effettuata dal Comune, è stata rilevata la pericolosità di una porzione del muro della storica magione. E così, dopo aver chiuso vicolo San Gregorio per ragioni di sicurezza, il sindaco ha predisposto la chiusura della parte pedonale di via Santa Giuliana.

"Il muro di villa Caglio è pericolante", il sindaco chiude un'altra porzione di strada

A darne notizia, questa mattina giovedì 25 novembre, è stato proprio il primo cittadino Monica Buzzini, che ha illustrato la situazione nei minimi dettagli intervenendo in maniera urgente.

"Dopo aver richiesto alla proprietà di presentare una perizia statica rispetto alle aree che confinano con la parte pubblica e non avendo avuto riscontro tecnico (ma solo una dichiarazione in una nota), l’Amministrazione, per tutelare la sicurezza dei propri cittadini e cittadine, ha affidato ad un professionista la richiesta di una relazione tecnica e la dichiarazione della situazione effettiva del perimetro di tutta la proprietà che confina sulle aree pubbliche. La relazione ha evidenziato la pericolosità ed emergenzialità della situazione e per questo interveniamo con una nuova ordinanza contingibile ed urgente in attesa che la proprietà ottemperi a questa nuova gravosa situazione".

Dopo vicolo San Gregorio, chiude anche via Santa Giuliana

Per questo motivo, tutto il lato pedonale di Via Santa Giuliana confinante con il muro della proprietà privata e la parte interna di Corte Caglio verranno ulteriormente interdette con la pubblicazione di un'ordinanza. Resta invece aperto il passaggio su via Vittorio Emanuele, dove la situazione risulta sì critica, ma meno emergenziale.
"Sono davvero dispiaciuta per il nuovo disagio, ma questa azione è stata decisa per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e delle cittadine ed è per noi sempre prioritaria - prosegue il sindaco Buzzini -  Grazie ai nostri uffici e continueremo le nostre azioni per poter al più presto tornare ad usare le parti pubbliche".
Necrologie