Attualità
Giussano

La città saluta Angelo Nespoli, un uomo al servizio dei cittadini

Per oltre mezzo secolo il suo impegno è stato trasversale

La città saluta Angelo Nespoli, un uomo al servizio dei cittadini
Attualità Caratese, 18 Ottobre 2022 ore 08:25

Grande cordoglio per l'addio al giussanese, 77 anni, importante protagonista del tessuto sociale cittadino.

Storico funzionario in Comune

Ha lavorato per il bene della sua città dall’interno della «macchina di comando», ma anche dall’esterno. Sempre nell’interesse della collettività. Grande cordoglio per la scomparsa di Angelo Nespoli , 77 anni, uno di quei giussanesi che hanno saputo lasciare il segno nella vita di tante persone.
Per quasi mezzo secolo ha gestito la cassa del Palazzo comunale, facendone quadrare i conti, saldando i fornitori, incassando tasse e contributi, pagando stipendi e contributi ai dipendenti. E' stato un funzionario dirigente per ben quarantotto anni: è entrato in Municipio il primo di novembre 1964 come ragioniere neodiplomato e vi rimase fino al 28 settembre 2012. Dimostrando grande spirito di servizio e grande acume.

Segretario dell'asilo Aliprandi, della farmacia comunale e delle Acli

Classe 1945, giussanese doc, in cinquant'anni non ha fatto solo il caporagioniere del Comune, ma è stato anche segretario dell'asilo cittadino Aliprandi. «E’ stato un grande uomo di fede, dedito alla famiglia e alla comunità. Un vero signore un uomo d'altri tempi. Ha iniziato a supportare la scuola Aliprandi 55 anni fa e non ha piu' smesso. Era la memoria storica dell'ente ma anche la mente economica e finanziaria", ricordano dalla scuola materna.

L'impegno anche per la farmacia comunale e le Acli

Angelo Nespoli è stato senz'altro uno dei protagonisti del tessuto sociale cittadino, figura di spicco della vita giussanese, il cui ricordo resterà vivo in tante realtà. Dimostrazione ne è la grande partecipazione, ai funerali che si sono svolti in basilica.  Il suo impegno è stato trasversale:  si è occupato  infatti anche della Farmacia comunale e delle Acli, dal 1972 fino agli anni 2000, ed è stato  presidente della cooperative edilizie che tanti alloggi hanno realizzato in città.

Seguici sui nostri canali
Necrologie