Attualità
Desio

La scuola dell’infanzia Umberto I ha festeggiato il 150esimo anniversario

Da venerdì a domenica tre intensi giorni per celebrare il significativo anniversario della materna nata nel 1872

La scuola dell’infanzia Umberto I ha festeggiato il 150esimo anniversario
Attualità Desiano, 24 Novembre 2022 ore 19:00

Una storia lunga un secolo e mezzo quella della scuola dell’infanzia Umberto I, a Desio, che proprio nel fine settimana ha festeggiato il significativo anniversario durante il weekend con una serie di iniziative.

Un weekend dedicato ai 150 anni della scuola dell'infanzia Umberto I

Una storia lunga un secolo e mezzo quella della scuola dell’infanzia Umberto I che proprio nel fine settimana ha festeggiato il significativo anniversario. E’ nata infatti nel 1872 per opera di alcuni benefattori laici. I festeggiamenti sono iniziati venerdì al circolo culturale Pro Desio di via Garibaldi, con la serata durante la quale  Massimo Brioschi, grande appassionato della storia della città, ha ripercorso le tappe più significative della storia della scuola. Il giorno successivo, sempre in via Garibaldi, è stata poi inaugurata una mostra dedicata alla storica scuola desiana nella quale sono stati esposti molti documenti originali, risalenti a un secolo e mezzo fa. Presenti all’inaugurazione anche l’assessore alla Pubblica istruzione e alla Cultura Miriam Cuppari e il primo cittadino Simone Gargiulo che, dietro richiesta del presidente del Consiglio di amministrazione della scuola dell’infanzia Umberto I, Vincenzo Bella, ha affidato il suo personale pensiero a uno scritto finito nel libretto "L’asilo per l’infanzia di Desio. Gli inizi di un lungo cammino", redatto per celebrare questi primi 150 anni di storia poiché "fu proprio l’Amministrazione comunale, all’indomani dell’unità di Italia, che segnalò la necessità di fondare una scuola dell’infanzia per rispondere alle esigenze della popolazione del tempo", ha spiegato Bella.

"Sono contento che questa iniziativa sia stata apprezzata dalla cittadinanza», afferma il professor Massimo Brioschi

La mostra è stata resa possibile grazie allo straordinario e appassionato lavoro svolto dallo storico Brioschi che, in quasi quattro anni, ha riordinato ed esaminato i documenti contenuti nel vastissimo archivio della scuola materna, rendendolo consultabile. Un modo per ricostruire il percorso e l’importanza che ha avuto l’asilo nell’educazione e nella crescita di tantissimi bambini desiani. "Il mio lavoro va avanti da molti anni, ho cominciato prima dello scoppio della pandemia e adesso si è finalmente concluso – ha affermato Brioschi – Ciò che mi sta più a cuore è sapere che adesso l’archivio della scuola materna è in ordine e consultabile e sono inoltre contento che questa iniziativa sia stata apprezzata dalla cittadinanza". I festeggiamenti si sono conclusi domenica con la Messa nella parrocchia di San Pio X, seguita da un aperitivo allestito proprio alla sede via Sciesa che è la "casa" dell’Umberto I dal 1964.

Seguici sui nostri canali
Necrologie