Attualità
Besana

La sua sedia lasciata vuota: così il Consiglio comunale ha ricordato l’ex sindaco

L'omaggio dell'Aula a Vittorio Gatti, scomparso lo scorso venerdì a 77 anni

La sua sedia lasciata vuota: così il Consiglio comunale ha ricordato l’ex sindaco
Attualità Caratese, 17 Giugno 2022 ore 10:42

Il suo posto, tra gli scranni riservati alla maggioranza, è rimasto vuoto perché «Vittorio è ancora insieme a noi», ha spiegato il presidente del Consiglio comunale di Besana in Brianza Roberta Carena. E’ così che i colleghi riuniti ieri sera, giovedì 16 giugno, in Aula hanno voluto tributare il loro omaggio all’ex primo cittadino Vittorio Gatti, scomparso venerdì l’altro a 77 anni.

L'omaggio alla presenza dei ragazzi

Una seduta speciale che ha visto come ospiti d’onore gli studenti della 5^B della scuola primaria «Pezzani» di Villa Raverio: una gradita presenza frutto non del caso secondo il sindaco Emanuele Pozzoli.
«Conoscendo Vittorio, mi piace pensare che ci abbia messo lo zampino - ha detto, cercando di tenere a bada l’emozione - Con la sua leggerezza e la sua voglia sfrenata di futuro, credo abbia voluto lasciare il testimone alla parte migliore della società: i ragazzi». «E’ come se Vittorio, che in vita ha accompagnato per anni la nostra città, oggi ci saluti ricordandoci che la vita va avanti e che dobbiamo amare la nostra comunità, per lasciarla più bella, forte e viva di come l’abbiamo trovata». Pozzoli ha esortato gli studenti - «Raccogliete il testimone di una persona che ha dato tanto a Besana» - concludendo con un ringraziamento rivolto al Cielo: «Grazie Vittorio per tutto ciò che hai fatto».

Un minuto di silenzio

Dopo un minuto di silenzio, la parola è passata al successore di Gatti alla guida di villa Borella nel 2014, l’ex sindaco Sergio Gianni Cazzaniga, oggi capogruppo di BesanAttiva, che ha sottolineato come i besanesi gli abbiano reso il giusto omaggio, partecipando numerosi ai funerali celebrati lunedì pomeriggio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie