Attualità
Il grazie dell'Istituto scolastico

Le Suore Sacramentine lasciano Cesano, il saluto di studenti e docenti

"Ci affidano un’eredità preziosa che siamo chiamati a custodire e rinnovare".

Le Suore Sacramentine lasciano Cesano, il saluto di studenti e docenti
Attualità Seregnese, 06 Ottobre 2021 ore 15:57

Tanto affetto e commozione all’Istituto scolastico di via Comensoli a Cesano Maderno per il saluto degli studenti e del corpo docenti alle Suore Sacramentine che lasciano la città per decisione della loro congregazione.

Le Suore Sacramentine lasciano Cesano

Tra poche settimane se ne andranno anche le ultime due consorelle rimaste: suor Graziella Alborghetti, che dopo 32 anni ritornerà a San Vittore Olona, nella città metropolitana di Milano, e suor Fatima Grigio,  arrivata a Cesano solo due anni fa, che andrà nella casa di preghiera di Ranica, in provincia di Bergamo.

"Hanno reso meravigliosa la nostra scuola"

"Le suore hanno reso meravigliosa la nostra scuola con grande tenacia - sono state le parole di Susanna Zambelli, neo direttrice della primaria - Suor Graziella in particolare per trent’anni è stata il nostro punto di riferimento, capace di riscaldarci il cuore, sempre con una parola buona per i momenti più difficili".  "Ci lasciano un’eredità preziosa che siamo chiamati a custodire e rinnovare - ha aggiunto Carla Acerbi, referente delle medie - Abbiamo la responsabilità di lavorare nel solco da loro tracciato, per il bene della comunità e delle generazioni future, tenendo vivo il carisma di santa Geltrude Comensoli, la fondatrice dell’ordine delle Sacramentine".

L'impegno delle religiose continua

In trent’anni suor Graziella ha visto passare tante generazioni di cesanesi: "Come maestra e dirigente della primaria sono davvero cresciuta in questa scuola, nel cuore e nell’anima. Sono certa che le maestre e i docenti porteranno avanti al meglio il nostro operato". Rimarrà il suo insegnamento: "Quanto viene fatto con il cuore non può che fare del bene". L’Istituto scolastico continuerà il suo operato sotto la direzione della Fondazione ambrosiana per la cultura e l'educazione cattolica che lo gestisce ormai dal 2003.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 5 ottobre 2021.

Necrologie