Attualità
Stamattina

Meda-Montorfano, inaugurati i primi tre pannelli promozionali

Sono stati posizionati in stazione, in piazza Vittorio Veneto e alla Zoca dei Pirutit.

Meda-Montorfano, inaugurati i primi tre pannelli promozionali
Attualità Seregnese, 02 Ottobre 2021 ore 13:05

Meda-Montorfano, sono stati inaugurati stamattina, sabato 2 ottobre 2021, i primi tre pannelli promozionali del sentiero che parte dal Comune di Meda per arrivare, lungo i sentieri della Brughiera tra prati e boschi dopo circa 23,5 chilometri, nel Comune di Montorfano (Como), sulle rive del bellissimo lago omonimo.

Meda-Montorfano, inaugurati i primi tre pannelli

Nel marzo 2020 era stata completata la posa della nuova segnaletica lungo il percorso, ora a Meda sono stati posizionati tre pannelli per pubblicizzare il sentiero, iniziativa che si vuole replicare anche negli altri Comuni toccati dal suo passaggio. Alle 11, alla stazione ferroviaria di Meda, è stato scoperto uno dei tre pannelli, alla presenza dei promotori del progetto (il presidente del Comitato Parco Regionale Groane-Brughiera Tiziano Grassi, il presidente del Cai Meda Adalberto Colombo, il presidente della Società escursionisti medesi Piero Marcon), del sindaco di Meda Luca Santambrogio, dell'assessore alla Cultura e all'Ambiente di Meda Fabio Mariani, del sindaco di Cabiate Maria Pia Tagliabue, del sindaco di Mariano Comense Giovanni Alberti e di tanti ambientalisti e sostenitori della valorizzazione del sentiero Meda-Montorfano, per il quale è stato coniato il brand Me Mo, con le iniziali dei nomi dei due Comuni.

Tiziano Grassi: "Per noi è un sentiero importante, che va fruito con uno spirito di sostenibilità ambientale"

"Per il Comitato e le altre due associazioni medesi che ormai 35 anni fa diedero il via al progetto di un sentiero che collegasse Meda a Montorfano questo percorso è molto importante e va fruito con uno spirito di sostenibilità ambientale - ha esordito Tiziano Grassi - Proprio per promuoverlo abbiamo pensato di realizzare dei pannelli per illustrarne le caratteristiche e fornire informazioni utili ai fruitori, logistiche ma anche turistico-ambientali". Un progetto patrocinato da sette Amministrazioni comunali (Meda, Cabiate, Mariano Comense, Brenna, Cantù, Capiago-Intimiano e Montorfano) e da quattro Enti (Ersaf, Parco Regionale delle Groane e della Brughiera, Ferrovie Nord-Fnm Group e Asf Autolinee). Il primo pannello è stato posizionato proprio alla stazione ferroviaria, da dove ha inizio il percorso, un altro in piazza Vittorio Veneto e un altro all'ingresso della Zoca dei Pirutit, tutti punti da cui si passa. "Per ora li abbiamo installati a spese nostre, speriamo di ricevere dei contributi e di poterne mettere altri negli altri Comuni in cui si snoda il percorso", ha auspicato Grassi.

5 foto Sfoglia la gallery

Il sindaco di Meda: "Valorizziamo il tesoro che abbiamo"

"Grazie al Comitato, al Cai e alla Sem che hanno valorizzato questo percorso, che è naturale ma può anche avere una valenza turistica", ha dichiarato il sindaco di Meda, che ha aggiunto: "Dobbiamo riuscire a pubblicizzare il tesoro che abbiamo, c'è un percorso principale, ma ci sono anche tanti sentieri che si snodano. Il fatto di aver posizionato un pannello in stazione è significativo, perché è un punto di accesso alla città e il punto di partenza del percorso". E anche la sigla scelta per renderlo più memorizzabile, Me Mo, "è molto efficace, una sorta di brand, di marchio". Infine ha ribadito l'impegno dell'Amministrazione a contribuire alla sua promozione: "Noi ci siamo, bisogna coinvolgere altri sindaci e se c'è bisogno di un contributo non ci sono problemi". "Il nome Me Mo invita proprio a ricordare che questo sentiero va valorizzato - ha aggiunto l'assessore Mariani - E' un percorso tra natura e cultura e per stare insieme".

Il sindaco di Mariano: "Bisogna coinvolgere le nuove generazioni"

"Questo è un punto di partenza, è necessario fare in modo che il sentiero si inserisca in un contesto più ampio, in modo che non sia a sé stante ma che ci sia un contorno e che permetta di accedere ad altre zone del territorio - ha suggerito il sindaco di Mariano - Bisogna cercare di organizzare intorno al percorso iniziative di aggregazione che possano coinvolgere anche le nuove generazioni. Noi come Amministrazione siamo a disposizione".

Il sindaco di Cabiate: "Tante bellezze di cui spesso ci dimentichiamo"

"Grazie perché voi associazioni ci fate da pungolo, ci ricordate che abbiamo tante ricchezze sul territorio di cui spesso ci dimentichiamo - il pensiero del sindaco di Cabiate - Il Meda-Montorfano è un percorso bellissimo che ho fatto due anni fa, prima della pandemia, e che merita di essere pubblicizzato, in modo che diventi anche turistico".

Le associazioni: "La valorizzazione è inserita nel progetto del bilancio partecipato"

"Ringraziamo tutti coloro che si sono impegnati in tutti questi anni per il sentiero, in primis Nuccio Confalonieri", ha detto Piero Marcon della Sem, mentre Adalberto Colombo del Cai Meda ha ricordato che "noi dobbiamo lasciare qualcosa di bello e fruibile alle generazioni future, dando loro più spazi verdi. Insieme alla Sem abbiamo presentato un progetto di valorizzazione del sentiero per il bilancio partecipato. Aiutateci, attraverso i vostri voti, a ottenere un contributo per realizzare i nostri obiettivi". "L'idea del sentiero è nata 35 anni fa ed è una grande soddisfazione essere qui oggi - ha concluso Confalonieri - Continuiamo a investire su questo percorso, a farlo conoscere e a valorizzarlo anche dal punto di vista turistico".

Al termine degli interventi l'atteso momento della scopertura del pannello.

 

Necrologie