Attualità
Lentate sul Seveso

Nell’ex parco militare alloggi per studenti

E’ il progetto dell’Amministrazione comunale che ha affidato l’incarico al Politecnico di Milano per eseguire uno studio di fattibilità.

Nell’ex parco militare alloggi per studenti
Attualità Seregnese, 20 Novembre 2021 ore 16:00

Incentivare la vocazione scolastica nella riqualificazione dell’ex parco militare, accogliendo residenze per studenti. E’ il progetto dell’Amministrazione di Lentate per rendere fruibili gli spazi della vasta area dismessa dove si trovano la ex portineria di via XXIV Maggio e la vecchia palazzina degli ufficiali in via Don Gnocchi, a Camnago.

Nell’ex parco militare alloggi per studenti

Per far tornare a vivere questo comparto è stato incaricato il Politecnico di Milano di redarre uno studio di fattibilità. Per l’affidamento della progettazione, l’Amministrazione ha previsto un impegno di spesa di 24mila euro.
«La nostra intenzione è creare residenze per studenti dotate di spazi comuni che potranno condividere - ha spiegato il vicesindaco Matteo Turconi, che è anche assessore a Territorio e Urbanistica - la vicinanza alla stazione ferroviaria e al polo formativo Legno Arredo lo rendono lo spazio ideale anche per studenti che arrivano da lontano».

Piccoli appartamenti dunque, che i ragazzi potranno prendere in affitto per il periodo necessario alla frequentazione delle attività scolastiche, situati in una posizione ben servita dai mezzi pubblici che permettono di raggiungere facilmente Milano.

Per riqualificare il comparto dismesso, il Comune ha chiesto i fondi per la rigenerazione urbana e il Pnrr

"Per concretizzare questo progetto abbiamo chiesto fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e per la rigenerazione urbana - ha continuato Turconi - l’idea è già stata apprezzata da alcuni imprenditori che potrebbero essere disponibili in futuro a collaborare".
Per quanto riguarda il comparto della ex portineria del parco militare, a marzo di quest’anno l’Amministrazione comunale aveva deciso di partecipare a un bando regionale per ottenere fondi (il massimo della cifra che potrebbe essere stanziata è 500mila euro) destinati alla rigenerazione urbana. La proposta presentata è la ristrutturazione dell’immobile per trasformarlo in una casa delle associazioni con annessa piazzetta.
Per l’area dove insiste la ex palazzina degli ufficiali invece l’auspicio è reperire risorse tramite il «Recovery Found» per realizzare appunto le residenze per studenti.

Necrologie