Menu
Cerca
A Vedano al Lambro

Nuovo Polo culturale: ecco come saranno teatro e biblioteca

Il nuovo edificio ospiterà una sala da 253 posti e spazi per mostre, prove musicali e attività culturali

Nuovo Polo culturale: ecco come saranno teatro e biblioteca
Attualità Monza, 22 Maggio 2021 ore 14:04

E’ arrivato il primo via libera di massima al progetto del nuovo polo culturale che sorgerà nella centralissima piazza Bonfanti, sulle ceneri dell’ex cinema Parco di Vedano al Lambro.

Polo culturale, ecco come sarà

La Giunta del sindaco Renato Meregalli, infatti, ha approvato in linea meramente tecnica il progetto di fattibilità tecnico operativo della struttura che ospiterà un auditorium e la nuova sede della biblioteca, oltra alla riqualificazione completa di via Ferrari.

Il nuovo centro culturale si distribuirà tra spazi aperti e aree chiuse e al suo interno troveranno spazio oltre alla nuova biblioteca - che sarà disposta al primo piano dell’edificio alla quale si accederà da una grande scalinata - anche un moderno e supertecnologico teatro da circa 250 posti a sedere con tanto si camerini, sala regia e foyer. Al piano terra ci sarà spazio anche per un punto ristoro, con tavolini all’aperto all’interno di una «piazza coperta» e di una emeroteca per la lettura di giornali e riviste.

4 foto Sfoglia la gallery

Ci sarà anche la biblioteca

Il progetto è stato redatto e presentato lo scorso 24 febbraio da un raggruppamento di studi di architettura e ingegneria della Provincia di Brescia. Un tassello importante per il rilancio sia delle attività culturali che dell’intero centro storico. Dopo l’abbattimento nei mesi scorsi del vecchio rudere, che per anni ha fatto cattiva mostra di sé nel cuore del paese, ora è giunto il momento di pensare al futuro dello spiazzo lasciato vuoto che si trova all’angolo tra via Santo Stefano, via 4 Novembre e piazza Bonfanti.

Gli abitanti e i nuovi diversi fruitori potranno disporre di un nuovo teatro, utilizzabile anche come cinematografo o sala per concerti, di una moderna biblioteca suddivisa per diverse fasce di età, e di un’area multifunzionale da utilizzare per il ritrovo di associazioni, per prove musicali, per corsi, o come spazio mostre.

Coì si legge nel masterplan approvato la scorsa settimana dall’Esecutivo.

Alla base del programma c’è la collocazione, in un'unica entità edilizia di un teatro di 253 posti (di cui due destinati a posti per persone diversamente abili) e di una nuova biblioteca dotata di un bar e spazi accessori (come la grande arena gradonata di accesso) per la formazione e la didattica.

Sarà rifatta anche via Ferrari

La proposta è rappresentata da un sistema costituito da due corpi - che definiscono la corte triangolare interna - di cui uno largo 13 metri destinato proprio a sala teatrale con una torre scenica ribassata dotata di graticcia per la movimentazione delle scene, e uno a sezione variabile tra gli otto ed i dieci metri destinato a biblioteca, spazi culturali e spazio polifunzionale.

Al nuovo edificio si accederà da una bussola comune situata in piazza Bonfanti. Via Ferrari, verso l’ingresso di Porta Vedano del Parco di Monza, sarà completamente riqualificata sia sotto il punto di vista viabilistico che della dotazione dei parcheggi.

LEGGI L'EDIZIONE DIGITALE DEL GIORNALE DI MONZA

Necrologie