Attualità
Giussano

Nuovo servizio: in arrivo il sacco arancione per i pannolini e pannoloni

Ritiro porta a porta da gennaio, in via sperimentale per un anno

Nuovo servizio: in arrivo il sacco arancione per i pannolini e pannoloni
Attualità Caratese, 30 Settembre 2021 ore 16:45

Partirà in forma sperimentale, per un anno, dal prossimo gennaio, la raccolta a domicilio dei pannolini e pannoloni.  Il Comune ha potenziato i servizi per lo smaltimento rifiuti con una novità attesa e utile per tante famiglie.

La novità da gennaio

Dopo la raccolta del verde a domicilio, arriva un nuovo servizio porta a porta, legato allo smaltimento dei rifiuti, quello per il ritiro di pannolini e pannoloni. Si comincia in via sperimentale l’anno prossimo, da gennaio.
Il ritiro, mediante il sacco arancione, avrà una frequenza settimanale, in concomitanza al ritiro del sacco blù.

A chi è rivolto

Sarà rivolto alle famiglie con figli di età inferiore ai tre anni e alle persone che utilizzano pannolini e traverse assorbenti. Alle famiglie coinvolte arriverà un pieghevole illustrato contenente tutte le informazioni specifiche, inviato direttamente a casa e distribuito nelle farmacie e in Comune. Le persone interessate dovranno poi compilare l’apposito modulo di attivazione del servizio che sarà attivo per dodici mesi.
Ogni richiedente avrà a disposizione una dotazione annuale di quattro rotoli codificati contenenti 15 sacchi da 45 litri ciascuno. La prima distribuzione del materiale avverrà presso gli uffici comunali, mentre per le distribuzioni successive verranno attivati i distributori automatici sul territorio.

L'assessore

«Introdurremo il servizio di raccolta a domicilio di pannolini e pannoloni   per un anno. Il servizio sarà una volta a settimana, a partire dal 1 gennaio 2022. Attiviamo il servizio come una sperimentazione annuale per valutare la richiesta e i feedback che ci restituiranno i cittadini. Dopo di che faremo un'analisi puntuale sulla possibilità di inserirlo in pianta stabile nei servizi offerti alla cittadinanza», ha spiegato l’assessore all’Ambiente Giacomo Crippa.

Necrologie