Attualità
Cesano Maderno

Percorsi di pace e di memoria per il 27 Gennaio e il Giorno del Ricordo

Dal 20 gennaio all’11 febbraio conferenze, mostre, letture, presentazioni, spettacoli e testimonianze dedicate ai tragici anni delle persecuzioni e delle deportazioni.

Percorsi di pace e di memoria per il 27 Gennaio e il Giorno del Ricordo
Attualità Seregnese, 18 Gennaio 2023 ore 16:45

Percorsi di pace e di memoria, a Cesano Maderno, per il 27 Gennaio e per il Giorno del Ricordo. Dal 20 gennaio all’11 febbraio un calendario ricco di eventi.

Percorsi di pace e di memoria

Con il programma Percorsi di pace e di memoria l'Amministrazione comunale conferma l'impegno nel celebrare la ricorrenza dedicata alla tragedia delle deportazioni nei lager nazisti e quella che ricorda i massacri delle foibe e l’esodo giuliano-dalmata. Dal 20 gennaio all’11 febbraio si susseguiranno in città conferenze, mostre, letture, presentazioni, spettacoli e testimonianze dedicate ai tragici anni delle persecuzioni e delle deportazioni.

"Il dovere della memoria e del ricordo"

È un impegno, quello per commemorare la Giornata della Memoria, a cui contribuisce il lavoro svolto negli anni precedenti all’interno del Comitato per le Pietre d’inciampo. Un percorso che ha coinvolto anche le scuole cittadine, attive nell’approfondire e far conoscere le drammatiche vicende delle vittime della persecuzione, i cui nomi sono incisi nei piccoli blocchi di pietra ricoperti d’ottone posati nei luoghi della città dove vissero prima di essere deportati nei campi di concentramento.

“Il nostro dovere oggi - spiega il sindaco Gianpiero Bocca - è quello di onorare in modo partecipato e condiviso le Giornate della Memoria e del Ricordo, senza mai smettere di dedicare alla storia tragica di quegli anni tutta l’attenzione possibile e di tramandarne il ricordo alle nuove generazioni. Per questo abbiamo voluto un calendario ricco di eventi e mirato a coinvolgere ragazze e ragazzi delle scuole cesanesi. Sono diversi i nostri concittadini che furono deportati e che morirono nei campi di concentramento. Tra loro anche vittime giovanissime, come Clara Levi, a cui è dedicata una delle Pietre d’inciampo in città, deportata ad Auschwitz quando era poco più di una bambina e morta di stenti per le terribili condizioni di prigionia. Tutto questo deve essere trasmesso e conosciuto, perché rappresenta la base su cui costruire un futuro di speranza”.

“Contro il rischio dell’oblio: è questo il senso del palinsesto che abbiamo pensato e realizzato con il massimo impegno - aggiunge l’assessora alla Cultura Martina Morazzi - La memoria è un dovere assoluto, da condividere da parte di tutti affinché l’omaggio alle vittime delle persecuzioni sia non solo intenso e commosso, ma produca effetti duraturi e mai più abbiano a ripetersi le atrocità del passato. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato, le associazioni, gli storici, gli autori, i testimoni e, inoltre, chi parteciperà agli eventi, contribuendo così a rafforzare l’appartenenza a una comunità che rifiuta la violenza e l’ingiustizia”.

Il programma per le Giornate della Memoria e del Ricordo

- Si comincia venerdì 20 gennaio (ore 21) con l’incontro nella Biblioteca civica Pappalettera dedicato al libro “La Parola Ebreo” di Rosetta Loy, che ci riporta agli anni in cui certa borghesia italiana, anche se non apertamente schierata con il fascismo, finì per accettare le leggi razziali. A cura del circolo
di lettura Pequod.
- Dal 21 gennaio al 5 febbraio a Palazzo Arese Borromeo si terrà la mostra fotografica “Lager SS” curata dall’Associazione nazionale ex deportati
politici nei campi di sterminio nazisti (Aned). L’inaugurazione sabato 21 gennaio (alle 10) con gli istituti superiori del territorio e con la partecipazione di Roberta Miotto per il Comitato per le Pietre d'inciampo Monza e Brianza. Nel pomeriggio (ore 15.30) in Sala Aurora la conferenza tenuta da Leonardo Zanchi di Aned Bergamo. Modera: Valentina Tagliabue, presidente di Anpi sezione di Cesano Maderno. A cura di Anpi sezione di Cesano Maderno. Orari di apertura: sabato e domenica, 10-12 e 15.30-17.30 (apertura in settimana per le scuole su prenotazione).

- Venerdì 27 gennaio (ore 21) nella Sala dei Fasti Romani di Palazzo Arese Borromeo l’evento “Giorno della Memoria. La memoria dei cesanesi”: nell’ambito del progetto storico di Fernando Bucchioni, cultore di storia cesanese, conferenza dedicata alla memoria dei cesanesi che hanno vissuto le deportazioni, con letture e proiezioni di fotografie. Con la partecipazione di Fabio Lopez per il Comitato per le Pietre d'inciampo Monza e Brianza.
- Sabato 28 gennaio (ore 15) in Sala Aurora a Palazzo Arese Borromeo, “Storie per non dimenticare...”: letture e testimonianze in occasione della
Giornata della Memoria. Da 6 a 12 anni. Partecipazione gratuita con prenotazione sul sito di www.villeaperte.info nella sezione Eventi. A cura dell’Associazione Amici della Biblioteca e di Anpi sezione di Cesano Maderno.
- Domenica 29 gennaio (ore 17) in Sala Aurora a Palazzo Arese Borromeo: “Storia dell’antisemitismo”, conferenza a cura di Marina Napoletano
sull’evoluzione dell’antisemitismo nei secoli, dal mondo antico all’età contemporanea, con letture di testi originali, visione di immagini storiche e
intermezzi musicali. A cura dell’Associazione Domus Picturae, in collaborazione con l’Associazione ProMusica.
- Sabato 4 febbraio (ore 15.30) in Sala Aurora a Palazzo Arese Borromeo, presentazione del libro “Marcia verso la dittatura” di Roberto Neri: la
storia dei sei mesi che consegnarono l’Italia a Mussolini, un documento per capire come si arrivò alla Marcia su Roma. Modera: Valentina Tagliabue. A cura di Anpi sezione di Cesano Maderno.
- Sabato 11 febbraio (ore 18) nella Sala dei Fasti Romani a Palazzo Arese Borromeo: “Foiba, la paura del buio”, spettacolo di Associazione Culturale
Teatrando. Da 12 anni. In occasione del Giorno del Ricordo, quattro testimonianze di quattro uomini diversi, un solo comune destino: il salto nel vuoto, la condanna alla foiba. Rappresentazione teatrale di e con Silvano Ilardo, con la partecipazione di Chiara Masella e Giulia Panetta. Partecipazione
gratuita con prenotazione sul sito di www.villeaperte.info nella sezione Eventi.

Biblioteca, scuola, Excelsior:

Dal 24 gennaio all’11 febbraio alla biblioteca civica Vincenzo Pappalettera, “I Libri della Memoria”, esposizione di romanzi, saggi e film in occasione della Giornata della Memoria e del Giorno del Ricordo, per adulti e bambini.
Da gennaio a marzo alla biblioteca civica, “Vincenzo Pappalettera, Autore della Memoria”, incontri con le classi terze delle scuole secondarie di primo grado di Cesano Maderno. Verranno presentate la figura e l’opera di Vincenzo Pappalettera, partigiano e scrittore cesanese a cui è intitolata la biblioteca. Verranno raccontati anche altri esempi di testimoni della Resistenza attraverso libri e film.
Il 26 e 27 gennaio all’Excelsior Cinema&Teatro: “Film per non dimenticare”, proiezione di film dedicati al Giorno della Memoria, riservato alle scuole del territorio. Nella giornata di giovedì 26 gennaio sarà presente, per il Comitato per le Pietre d’inciampo Monza e Brianza, Matteo Casiraghi. A
cura di Excelsior Cinema&Teatro.

Seguici sui nostri canali
Necrologie