Attualità
Il commento

Riapertura del Pronto Soccorso a Carate, Corbetta "Il potenziamento della sanità brianzola non si ferma"

“Da oggi i cittadini possono contare su una struttura più funzionale ed efficiente".

Riapertura del Pronto Soccorso a Carate, Corbetta "Il potenziamento della sanità brianzola non si ferma"
Attualità Caratese, 13 Settembre 2021 ore 14:23

All’inaugurazione, dopo i lavori di riqualificazione, della nuova struttura di Pronto Soccorso a Carate, questa mattina, era presente anche il consigliere regionale Alessandro Corbetta. Ecco il suo commento a seguito della riapertura.

Riapertura del Pronto Soccorso a Carate, il commento di Corbetta

“Dobbiamo dare atto alla Asst Brianza – dichiara Corbetta - di aver voluto investire sulla riqualificazione di un Pronto Soccorso fondamentale per tutto il territorio a nord della nostra Provincia e in secondo luogo di aver rispettato pienamente i tempi previsti dal crono programma”.

"Struttura più funziona ed efficiente"

“Da oggi – prosegue il consigliere regionale – i cittadini possono contare su una struttura più funzionale ed efficiente. L’investimento è servito per ristrutturare circa il 60% dell’area del Pronto Soccorso, con servizi tecnologici avanzati, nuove strumentazioni, come la TAC di ultima generazione e la creazione di un Shock Room dotata di posti letto”. “Sono stati inoltre disposti nuovi percorsi Pre-Triage, anche in funzione delle problematiche derivanti dal Covid, e si sta realizzando la nuova sala gessi, che sarà ultimata nel mese di novembre”.

"Prosegue il potenziamento della sanità brianzola"

“Continua quindi l’opera di potenziamento dell’ospedale di Carate Brianza, in vista anche della riforma della sanità lombarda che, come Consiglio Regionale, saremo chiamati ad affrontare nelle prossime settimane”.

“Il nord della provincia di Monza e Brianza, con i presidi ospedalieri di Giussano, Carate Brianza e il futuro poliambulatorio di Besana Brianza, si inserisce pienamente nelle linee di indirizzo della riforma, con una medicina che torna al territorio e che si sviluppa garantendo servizi diffusi e capillari”

Necrologie