Menu
Cerca
Seregno

Sanzioni pesanti per chi si siede sul monumento ai Caduti

ll Comune ha collocato in piazza Vittorio Veneto quattro cartelli per un maggiore rispetto. Polizia locale pronta a multare i trasgressori.

Sanzioni pesanti per chi si siede sul monumento ai Caduti
Attualità Seregnese, 28 Maggio 2021 ore 15:13

Sanzioni pesanti per chi si siede o si arrampica sul monumento ai Caduti in piazza Vittorio Veneto a Seregno. Il Comune ha collocato quattro cartelli per sollecitare a un maggior rispetto.

Sanzioni per chi non rispetta il monumento ai Caduti

Giro di vite del Comune contro chi si siede o, addirittura, si arrampica sul monumento che ricorda i Caduti di tutte le guerre in piazza Vittorio Veneto a Seregno. L'Amministrazione ha installato quattro cartelli agli angoli della piazza per sollecitare a un maggior rispetto verso il monumento. Sedersi o addirittura arrampicarsi sul monumento è una precisa infrazione del Regolamento di Polizia Urbana, con sanzioni fino a 500 euro.

In arrivo le multe della Polizia locale

La campagna d'informazione è il preludio ai puntuali controlli della Polizia Locale, pronta a contestare ed eventualmente sanzionare la violazione dei divieti. Ma il principale obiettivo dell'Amministrazione è il richiamo al senso civico per rispettare la memoria di chi ha sacrificato la propria vita per la Patria e la libertà.

Il monumento di Alfredo Sassi

Il monumento ai Caduti in centro città è opera dello scultore brianzolo Alfredo Sassi ed è stato inaugurato il 25 novembre 1928. Sulle quattro facce laterali riporta i nomi dei seregnesi deceduti durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale ma, troppo spesso, viene scambiato per una seduta o un luogo per il divertimento dei bambini senza alcun richiamo dai loro genitori. Tanti sulla base del monumento abbandonano anche bicchieri, bottiglie e lattine dopo l'aperitivo. In proposito, più volte, sono giunte al sindaco le rimostranze di passanti e residenti per il mancato decoro della piazza.

 

Necrologie