Lite con bastoni e catene in piazza a Seregno FOTO

E' successo sabato mattina in piazza Risorgimento, sul posto Carabinieri e Polizia locale. I due in fuga per le vie del centro.

Lite con bastoni e catene in piazza a Seregno FOTO
Seregnese, 24 Novembre 2018 ore 11:36

Lite fra stranieri con bastoni e catene in piazza Risorgimento a Seregno, sabato mattina intorno alle 10. Due uomini coinvolti, fuggiti prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Lite con bastone e catena in piazza

Sabato mattina momenti di tensione nella centralissima piazza Risorgimento. Intorno alle 10 due uomini stranieri, probabilmente nordafricani, si sono affrontati al culmine di un violento litigio. Secondo alcuni testimoni, che hanno subito chiamato i Carabinieri, si sarebbero lanciati alcuni cubetti in porfido asportati dalla pavimentazione della piazza. Si sarebbero affrontati anche con un bastone e una catena.

3 foto Sfoglia la gallery

Sul posto Polizia locale e Carabinieri

Sul posto sono subito accorsi gli agenti Malberti e Gambina della Polizia locale e due pattuglie dei Carabinieri delle stazioni di Seveso e Meda. Al loro arrivo i duellanti si erano già allontanati. Inutili le immediate ricerche estese in tutte le vie del centro città.

In fuga per le vie del centro

I due stranieri sono scappati a piedi per le vie del centro. Secondo una testimonianza raccolta dagli agenti, uno dei due litiganti era rincorso dall’avversario. Sconosciuti i motivi del diverbio degenerato a metà mattinata. Non sembra che i due coinvolti fossero in stato di ebbrezza. Non è la prima volta che si registrano problemi di ordine pubblico in piazza e negli attigui giardini comunali.

L’ordinanza del Comune

Proprio per limitare episodi simili, il Comune ha appena introdotto una ordinanza-anti degrado che vieta l’introduzione e il consumo di alcolici nonché l’introduzione e l’abbandono di contenitori di vetro in piazze, giardini, portici e aree verdi pubbliche o asservite all’uso pubblico.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia