Attualità
Evento

Sei stanze e un braccialetto per dire no alla violenza sulle donne

A Carate Brianza lo spettacolo Sena fine proposto dall'assessorato ai Servizi sociali. Dal 25 novembre nei 13 Comuni dell'Ambito territoriale è possibile ritirare il braccialetto rosso #IoRispetto

Sei stanze e un braccialetto per dire no alla violenza sulle donne
Attualità Caratese, 22 Novembre 2021 ore 10:19

Sei stanze per mettere a nudo la violenza sulle donne.

Carate Brianza riflette sulla violenza contro le donne

Il rapimento, il ricatto sessuale e psicologico, le botte: una costellazione di efferatezze che molti uomini compiono su molte, troppe donne. Villa Cusani a Carate Brianza ha ospitato sabato e domenica lo spettacolo «Senza fine», dell’associazione culturale «Cartanima» con gli allievi dell'Academy Musical Arts, proposto dall'assessorato ai Servizi Sociali in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne.

Uno spettacolo forte e intenso, un viaggio scenico che ha occupato le stanze dell'antica dimora caratese dove in un improbabile attimo di tempo, donne vittime e uomini carnefici hanno parlato del loro vissuto e delle loro cicatrici.

«Uno sguardo su un tema difficile con l’obbiettivo di riflettere realizzato con grande attenzione ai dettagli, con quella delicatezza che l’argomento merita ma anche con la forza, la sofferenza e l’angoscia che lo caratterizza», ha spiegato l’assessore Cristina Camesasca, che ha organizzato l’evento con l’ufficio sotto la supervisione della responsabile di settore, Giovanna Santopolo.

«Uno sguardo spigoloso - aggiunge ancora l'assessore - con la volontà precisa di opporsi a quell'atteggiamento d’ indifferenza e di distacco. Comprendere le ragioni della violenza per innescare quel cambiamento culturale che metta al bando disparità, pregiudizi e ignoranza che tra le mura domestiche, sul posto di lavoro, a scuola, per strada».

#IoRispetto: l'iniziativa dell'Ufficio di Piano

In occasione delle due serate sono stati distribuiti anche i braccialetti rossi #IoRispetto e la cartolina realizzati per la Giornata internazionale dai tredici Comuni dell’Ambito territoriale: «Un modo semplice per ricordarci l’importanza del coinvolgimento di tutti per raggiungere un reale cambiamento e per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne», spiega l’assessore.

I braccialetti possono essere ritirati dal 25 novembre nei comuni che fanno parte dell’ufficio di Piano.

 

 

Necrologie