Attualità
Desio

Senzatetto nell'ex carcere, blitz della Polizia locale

Sgomberato e sigillati tutti gli ingressi, all’interno materassi e stoviglie.

Senzatetto nell'ex carcere, blitz della Polizia locale
Attualità Desiano, 13 Agosto 2022 ore 16:00

Senzatetto nel vecchio carcere, blitz degli agenti della Polizia Locale. A distanza di circa otto mesi ancora abusivi nella struttura dismessa di via Canonico Villa.

Senzatetto nell'ex carcere, blitz della Polizia locale

Settimana scorsa, dopo alcune segnalazioni, il blitz della Polizia Locale è scattato mercoledì intorno alle 13,30. Gli agenti, che si sono portati nella vicinanze della struttura, al momento di entrare hanno trovato evidenti segni di effrazione, i lucchetti dell’ex carcere e degli appartamenti del custode rotti, le finestre aperte. Una volta entrati, hanno riscontrato chiare tracce di bivacco e presenze notturne, anche se al momento del sopralluogo negli spazi dell’ex carcere non c’era nessuno. Hanno trovato giacigli, materassi, coperte, stoviglie, rifiuti, avanzi dei giorni precedenti, chiaro segnale che qualcuno stava usando i locali come riparo e casa abusiva, non avendo probabilmente altro posto dove andare. Non è chiaro quante persone possano aver utilizzato la struttura come propria momentanea abitazione di fortuna. Tramite l’Ufficio tecnico è stato poi richiesto l’intervento degli operai per sigillare finestre, porte e ogni possibile varco. Naturalmente la situazione verrà monitorata costantemente per evitare nuove intrusioni nella struttura dismessa, visto che in pochi mesi è già la seconda volta (la precedente a dicembre 2021) che qualcuno si intrufola.

Segnalazioni di senzatetto sempre più insistenti

Le segnalazioni di senzatetto in città, in ogni caso, nelle ultime settimane si stanno facendo sempre più insistenti. Diverse sono arrivate anche alla Polizia Locale. Avvistate persone che bivaccano nei giardinetti nelle vicinanze del Municipio, ma anche in via Ferravilla, nella zona della parrocchia, approfittando della presenza di qualche androne, dove trovare riparo. Qualcuno segnalato anche a dormire sulle panchine, qualche tempo fa al parco Tittoni era stata avvistata una tenda. Non è escluso che si tratti di soggetti che, probabilmente per la chiusura di alcuni dei centri di ricovero della zona, non hanno più un posto dove passare la notte.
Segnalazioni in proposito anche dalla bicistazione, dove era stato individuato un materasso con coperta, segno che qualcuno si fermava la notte. Verificata la presenza, è stata richiesta la rimozione a Gelsia, per evitare che il fenomeno si ripetesse.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie