Seregno

Niente set fotografico nell'ex clinica Santa Maria

Troppi pericoli nell'immobile abbandonato da oltre cinquant'anni. Il Comune voleva realizzare una documentazione prima dell'abbattimento

Niente set fotografico nell'ex clinica Santa Maria
Attualità Seregnese, 30 Giugno 2021 ore 17:30

Niente set fotografico nell'ex clinica abbandonata di Seregno. Troppo pericoloso entrare nell'edificio, che verrà abbattuto dal Comune. Cancellato il progetto fotografico previsto dall'Amministrazione come memoria collettiva dell'ex clinica Santa Maria.

Niente set fotografico nella clinica abbandonata

Niente set fotografico nella clinica abbandonata di via Settembrini a Seregno. Troppo pericoloso entrare nell'edificio che il Comune ha rilevato dall'Inps e destinato a essere abbattuto, forse a settembre. L'Amministrazione aveva previsto di coinvolgere dei fotografi interessati a immortalare l'interno dell'ex clinica Santa Maria, allo scopo di realizzare una testimonianza fotografica collettiva della struttura di via Settembrini.

Oltre cento fotografi interessati  all'ex clinica

Erano stati ben 108 i fotografi che si erano candidati per realizzare un servizio fotografico per immortalare il fatiscente immobile. Una grande testimonianza di adesione popolare per lasciare una documentazione dell'immobile dismesso, che fra pochi mesi non ci sarà più. Diverse le motivazioni che avevano mosso i partecipanti: dalla passione per la fotografia Urbex, che riguarda gli edifici dismessi, alla volontà di fermare una pagina della storia urbana della città.

Bloccato il progetto per questioni di sicurezza

L’Amministrazione ha deciso di bloccare il progetto per questioni di sicurezza. Le indagini e i sopralluoghi per programmare le operazioni di abbattimento dell’immobile hanno confermato il rischio di entrarci. L'edificio è in stato di totale incuria e abbandono da oltre mezzo secolo, una volta interrotta l'attività di clinica privata. E' sempre stata inutilizzata, anche quando era stata rilevata dall'Inps.

Il rammarico del sindaco Rossi

"Sono davvero rammaricato di non poter dare corso a un progetto che avrebbe permesso di scrivere a più mani l’epilogo dell'ex clinica Santa Maria, una pagina certamente storica per la nostra città - ha commentato il sindaco, Alberto Rossi - Purtroppo le successive valutazioni di queste ultime settimane ci hanno rappresentato uno scenario meno sicuro rispetto a quello che era parso in una prima istanza. Come certamente è comprensibile, anteponiamo le questioni di sicurezza avanti a tutto”.

 

Necrologie