Menu
Cerca
Trezzo sull'Adda

Sgombero illegittimo costa oltre centomila euro al Comune

E’ la cifra finora spesa a Trezzo sull'Adda per il Campus della legalità che da questa settimana è tornato alla famiglia proprietaria dell’immobile che ha vinto la causa al Tar e al Consiglio di Stato.

Sgombero illegittimo costa oltre centomila euro al Comune
Attualità Trezzo, 13 Maggio 2021 ore 17:09

Sgombero illegittimo costa oltre centomila euro al Comune di Trezzo sull’Adda. Sono i soldi fin qui spesi in procedimenti giudiziari e nella sistemazione del Campus della legalità da venerdì 7 maggio 2021 restituito ai legittimi proprietari che erano stati sgomberati nel marzo del 2018.

Sgombero illegittimo costa più di centomila euro al Comune di Trezzo sull’Adda

Venerdì 7 maggio 2021 i funzionari del Comune di Trezzo sull’Adda hanno riconsegnato le chiavi dei due immobili siti al civico 80/C di via Brasca e sequestrati alla famiglia Reinard nel marzo del 2018. In tre anni di occupazione, che prima il Tar e poi il Consiglio di Stato hanno definito abusiva, l’Amministrazione ha speso oltre centomila euro per riqualificare gli immobili e trasformali nel Campus della legalità e nella sede della sezione locale dell’Associazione nazionale Carabinieri, ma anche per sostenere le spese legali che finora l’hanno vista soccombere. Ma non è finita perché ora la famiglia potrebbe chiedere i danni.

Intanto è stata avviata una nuova procedura amministrativa contro i proprietari

Contemporaneamente alla consegna delle chiavi ai Reinard i tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo per avviare una nuova procedura amministrativa per segnalare i presunti abusi edilizi presenti nell’area. Ma il legale della famiglia trezzese è già pronto a combattere una nuova battaglia anche su questo fronte, passando pure al contrattacco.

Necrologie