Attualità
Location

Sposarsi a Villa Zoia a Concorezzo, ora è possibile

Dopo la mostra sui mosaici di Ravenna, da novembre la location sarà disponibile per matrimoni ed eventi o iniziative a cura di privati.

Sposarsi a Villa Zoia a Concorezzo, ora è possibile
Attualità Vimercatese, 08 Ottobre 2021 ore 13:20

A due settimane dall’inaugurazione ufficiale dell’ex sala consiliare di Villa Zoia dopo il restauro iniziato nel 2018, iniziano ad arrivare in Comune le richieste da parte di coppie che sono interessate a sposarsi o a unirsi civilmente nella storica villa concorezzese.

Sposarsi a Villa Zoia a Concorezzo, ora è possibile

L'Amministrazione comunale ha già celebrato un paio di matrimoni nel mese di settembre e la nuova location messa a disposizione alle persone che decidono di sposarsi o unirsi civilmente a Concorezzo è stata molto apprezzata. In particolare, spiega il sindaco Mauro Capitanio, "Quello che gli sposi gradiscono è sia l’eleganza della struttura, sia la possibilità di poter utilizzare, oltre alla sala consiliare per la celebrazione delle nozze, anche l’area esterna, dove è possibile organizzare il rinfresco, e il parco dove fare il servizio fotografico”.

Ora una mostra ma da novembre riprendono i matrimoni

Per tutto il mese di ottobre Villa Zoia ospiterà la mostra “I mosaici antichi di Ravenna” ma a partire da novembre tornerà a essere disponibile per matrimoni ed eventi o iniziative a cura di privati.
“La mostra sui mosaici antichi di Ravenna ospitata in queste settimane nelle sale di Villa Zoia ha puntato i riflettori sulla bellezza della nostra Villa immersa nel parco centenario- ha commentato il sindaco Mauro Capitanio-. Il  restauro appena concluso ha saputo, infatti, sottolineare le bellezze architettoniche della struttura, trasformandola anche in una location di alto livello non solo per eventi culturali e istituzionali ma anche per i matrimoni ed iniziative di carattere privato.

Il progetto di rilancio

“Su Villa Zoia abbiamo un progetto di rilancio a cui stiamo lavorando in queste settimane- ha precisato il sindaco-. L’obiettivo è quello di restituire la villa al pubblico dopo questi lavori di restauro. Per fare questo Villa Zoia verrà sempre più usata come sede di eventi comunali di carattere principalmente culturale. Non solo. Villa Zoia ben si presta anche a diventare location di iniziative di carattere privato come appunto i matrimoni ma anche eventi aziendali. Tutte iniziative, che se gestite in modo strutturato, saranno in grado di dare anche occasioni di business al tessuto economico locale”.

Necrologie