Attualità
L'iniziativa

Una biciclettata per dire "no" al tratto D di Pedemontana

Venerdì pomeriggio numerosi sindaci del Vimercatese saliranno in sella per manifestare contro la realizzazione dell'opera.

Una biciclettata per dire "no" al tratto D di Pedemontana
Attualità Vimercatese, 25 Maggio 2022 ore 13:36

Una biciclettata per dire "no" al tratto D di Pedemontana. Venerdì pomeriggio numerosi sindaci del Vimercatese saliranno in sella per manifestare contro la realizzazione dell'opera.

Appuntamento alle 18

L'appuntamento è fissato per venerdì 27 maggio 2022 alle 18 in via Cascina Castellazzo, a Vimercate. I sindaci dei Comuni di Vimercate (Francesco Cereda), Agrate (Simone Sironi), Aicurzio (Matteo Baraggia), Bellusco (Mauro Colombo), Bernareggio (Andrea Esposito), Burago (Angelo Mandelli), Busnago (Marco Corti), Cavenago (Davide Fumagalli), Ornago (Daniel Siccardi) e Ronco Briantino (Kristiina Loukiainen) si ritroveranno per percorrere in bicicletta i 10 km di sentieri che da Vimercate conducono ad Agrate, passando per Bellusco, Ornago, Burago, Cavenago e Omate, nelle aree interessate dal possibile tracciato della tratta D breve di Pedemontana.

"Il bello del nostro territorio deve essere difeso"

La manifestazione vedrà la partecipazione di sindaci di tutti i colori politici, a testimonianza della grande preoccupazione che ruota attorno alla realizzazione di un'infrastruttura che avrebbe un impatto molto forte su tutto il territorio Vimercatese (ma non solo).

"L'invito a partecipare è esteso a tutti gli altri sindaci e a chiunque abbia a cuore la tutela e lo sviluppo sostenibile del nostro territorio - si legge in un comunicato diramato dai sindaci interessati all'iniziativa - Il bello che c'è nel nostro territorio deve essere mantenuto e difeso anche dagli organi superiori. Non abbandoniamo i nostri territori e la speranza, pur sapendo che questa è una battaglia immensa e impari. Rivolgiamo questo appello a Ministero, Regione, Provincia, ad ogni schieramento politico e a ogni persona".

Gli stessi sindaci, nei giorni scorsi, avevano esposto tutto il loro malcontento per non essere stati avvisati di quanto deciso dalla Regione in merito alla realizzazione della tratta D breve di Pedemontana.

"Chiediamo allora di essere ascoltati. Chiediamo la revisione del progetto e ribadiamo che la tratta D lunga e l'ipotesi in discussione della D breve realizzerebbero un'opera inutile e devastante. Diciamo no, e diciamolo tutti insieme".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie