Attualità
Cesano Maderno

Una lapide al cimitero in memoria dei parroci che hanno servito la comunità

Questa mattina la cerimonia di inaugurazione e la benedizione.

Una lapide al cimitero in memoria dei parroci che hanno servito la comunità
Attualità Seregnese, 21 Maggio 2022 ore 16:34

Nel luogo per eccellenza del ricordo e della commemorazione, una lapide per omaggiare i parroci che hanno svolto la loro opera pastorale nelle parrocchie di Cesano Maderno dal 1862 in poi.

Una lapide al cimitero in memoria dei parroci

Posata all’ingresso del cimitero maggiore da Assp e dall'Amministrazione comunale, la lapide è stata inaugurata  e benedetta questa mattina, al termine di una preghiera guidata da don Fabio Viscardi. Una cerimonia semplice, alla presenza di don Stefano Gaslini e don Angelo Papia, del sindaco Maurilio Longhin, dell'amministratore unico di Assp, Luca Zardoni, e di diversi cittadini.  “Quando il parroco della Comunità pastorale Santissima Trinità don Fabio Viscardi ci contattò per porre un cippo in ricordo del compianto parroco di Binzago don Ampellio Rossi – ha spiegato Zardoni – abbiamo pensato, d’accordo con il sindaco Maurilio Longhin, di porre una lapide nel cimitero centrale che ricordasse tutti i parroci defunti che si sono succeduti dal 1862. Idea che ha trovato il pieno e convinto sostegno dei parroci delle due Comunità pastorali”. "I nostri parroci ci ricordano da dove veniamo - ha detto il sindaco Longhin – I nostri pastori, nelle singole parrocchie, sono stati promotori di eventi e opere, hanno sostenuto la nascita di preziose associazioni, sono stati di aiuto a chi era nel bisogno e hanno fatto da collegamento tra la comunità e le varie Amministrazioni". "I nomi incisi su questa lapide raccontano una lunga storia di gratitudine e memoria" ha aggiunto don Stefano.

I nomi dei parroci delle due Comunità

La Comunità pastorale Santissima Trinità ricorda don Antonio Borghi, don Franco Donzelli, don Luigi Pozzi, don Ampellio Rossi, don Giovanni Colombo e don Angelo Masetti.  La Pentecoste ricorda monsignor Ambrogio Arrigoni, don Natale Remartini, monsignor Emilio Meani, don Lino Marelli, don Camillo Besana, don Mario Valzasina, don Carlo Pirola, don Emilio Migliavacca, don Giuseppe Villa, don Siro Pavoni, don Virginio Pedretti e don Luciano Ruggeri, mancato a inizio anno.  Incisa sulla lapide un passo della Lettera agli Ebrei: "Ricordatevi delle vostre guide: vi hanno annunziato la Parola di Dio. Imitatene la fede: Gesù Cristo è lo stesso di ieri, oggi e sempre".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie