Menu
Cerca

Vaccinazioni Covid: è record in Lombardia con oltre 110 mila somministrazioni

Utilizzate l'88,5% delle dosi ricevute. Bertolaso: "Stiamo facendo 115 vaccini al minuto".

Vaccinazioni Covid: è record in Lombardia con oltre 110 mila somministrazioni
Attualità 30 Aprile 2021 ore 11:15

Vaccinazioni Covid: è record in Lombardia con 110 mila somministrazioni. Effettuate in Lombardia l’88,5% delle dosi ricevute. Bertolaso: “Stiamo facendo 115 vaccini al minuto”.

Vaccinazioni Covid: è record in Lombardia

L’ennesimo cambio di strategia – puntando principalmente sui mega hub vaccinali – unito chiaramente ad una disponibilità ormai consistente di rifornimenti, hanno dato una forte accelerata alla campagna di vaccinazione anti Covid in Lombardia. Nella giornata di ieri, giovedì 29 aprile, infatti, si è superata la cifra record di 110mila somministrazioni, dopo i numeri già ragguardevoli dei giorni precedenti: 84 mila inoculazioni martedì e 92 mila mercoledì (il 25% di tutte le inoculazioni in Italia).

Il dato è ben visibile dal sito del Governo, che aggiorna costantemente sui numeri della campagna: la Lombardia è passata da uno stabile quartultimo posto, ormai da giorni, al quarto posto per percentuale di somministrazioni effettuate sul numero di dosi disponibili.

Dato aggiornato a venerdì 30 aprile, ore 6,12.

Il Direttore Generale al Welfare Giovanni Pavesi

A spiegare la nuova strategia che darà preferenza ai mega hub è stato proprio Il Direttore Generale al Welfare Giovanni Pavesi, tramite una nota a tutte le Ats e riportata da corsera: I centri “con bassa attività vaccinale residuale dovranno progressivamente sospendere la loro attività a favore dei centri massivi e/o “ospedalieri”. E ancora “Rsa, Rsd e strutture riabilitative non potranno più disporre di dosi di vaccino in giacenza”. Non verranno, quindi, più distribuite dosi ai «piccoli», né potranno tenerne in casa. Con un’unica eccezione: “Solo nel caso in cui una struttura abbia già in programma la somministrazione di seconde dosi entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente, potrà conservare le stesse nel quantitativo strettamente necessario”. Alle strutture continuerà ad essere garantita la fornitura di dosi “per il completamento del ciclo vaccinale dei propri ospiti, per la somministrazione di prime dosi di nuovi ospiti e per la somministrazione di prime o seconde dosi a nuovi operatori”.

Moratti: “Potenzialità per oltre 700mila dosi a settimana”

Già ieri mattina l’assessore al Welfare Moratti, intervenendo in commissione Sanità al Pirellone, aveva annunciato questo cambio di passo sul numero di inoculazioni giornaliere: “Già oggi abbiamo superato il mezzo milione a settimana con una potenzialità già raggiunta di 650/700 mila dosi in sette giorni che può crescere”. Moratti ha riferito inoltre tramite Twitter che complessivamente in Lombardia a ieri, 29 aprile, sono state fatte 3.141.902 somministrazioni, l’85% delle dosi consegnate e, ha aggiunto “siamo in attesa di circa 750 mila dosi in arrivo la settimana prossima, tra cui Pfizer per 364 mila e Astrazeneca per 315 mila” dosi. Dello stesso avviso Bertolaso: “Oggi dovremmo arrivare a quota 115 mila. Stiamo facendo 115 vaccini al minuto”.

LEGGI ANCHE: Come vanno le vaccinazioni in Brianza? Tutti i dati Comune per Comune 

Necrologie