Seregno

Vietato il consumo di bevande in bottiglie di vetro e lattine

Il provvedimento, in vigore fino al 31 ottobre, si applica il sabato e la domenica: nei giorni feriali dalle 16.30 alle 6 del giorno successivo.

Vietato il consumo di bevande in bottiglie di vetro e lattine
Attualità Seregnese, 04 Maggio 2021 ore 19:35

Giro di vite sul consumo di bevande in bottiglie di vetro e lattine per evitare disordini e assembramenti. In vigore fino al 31 ottobre un'ordinanza del sindaco che si applica nel perimetro della Ztl, la Zona a traffico limitato.

Vietato il consumo di bevande in vetro e lattine

Da sabato 1 maggio è vietato il consumo di bevande, alcoliche e non, in bottiglie di vetro e nelle lattine metalliche. E' la principale novità delle disposizioni sull’ordine pubblico sottoscritte dal sindaco, Alberto Rossi, in vigore fino al 31 ottobre prossimo per coprire anche il periodo estivo, notoriamente il più critico per la movida.

I dettagli del provvedimento comunale

Il divieto si applica ai giorni feriali dalle 16.30 alle 6 del giorno successivo, il sabato e la domenica per tutto il giorno. Nella Zona a traffico limitato è vietata la somministrazione per asporto di qualsiasi bevanda in bottiglie di vetro e in lattina metallica. Gli esercizi pubblici possono vendere bevande in bottiglia di vetro o in lattina, purché i contenitori siano chiusi e l’acquirente li consumi in un luogo diverso dalla pubblica via della Ztl.

L'obiettivo dell'ordinanza anti vetro e lattine

L’obiettivo del provvedimento comunale è la limitazione dell’utilizzo delle bottiglie di vetro e delle lattine, soprattutto nelle ore serali e nei giorni festivi, perché in caso di disordini possono diventare oggetti pericolosi atti ad offendere. Inoltre l’abbandono di bottiglie e lattine nelle piazze, persino sui monumenti come in piazza Vittorio Veneto, deturpa il decoro urbano ed è fonte di pericolo in caso di una rottura accidentale. Nei mesi scorsi si erano registrate diverse risse e liti per il consumo eccessivo di bevande alcoliche, con il coinvolgimento di giovani e giovanissimi spesso provenienti da fuori città.

Un servizio sul Giornale di Seregno in edicola questa settimana.

 

 

Necrologie