Giussano

Volontaria della Croce bianca salva un ciclista colto da malore

Ha praticato un massaggio cardiaco per alcuni minuti fino all'arrivo dell'ambulanza

Volontaria della Croce bianca salva un ciclista  colto da malore
Attualità Caratese, 23 Giugno 2021 ore 16:23

Mara Cogliati ha ricevuto un encomio solenne dopo aver salvato un ciclista colto da un malore

Soccorritrice fuori servizio

Ha praticato un massaggio cardiaco per alcuni minuti prima dell'arrivo dell'ambulanza, salvando la vita ad un ciclista colto da malore. Un gesto davvero provvidenziale che le è valso anche un importante riconoscimento dalla Croce bianca.
Mara Cogliati, 30 anni,  soccorritrice volontaria dal 2009, non ha esitato un istante: ha lasciato il banco del bar Mam cafè, vicino al laghetto, dove lavora, ed è uscita subito a prestare soccorso.

Domenica 6 giugno

Tutto è avvenuto domenica 6 giugno. Il ciclista   si è accasciato appena fuori dal Mam cafè; all’interno del bar al lavoro c’era Mara, che richiamata dal trambusto si è precipitata fuori e ha constatato che l’uomo era in arresto cardiaco. Immediatamente ha allertato i soccorsi e nel frattempo ha iniziato a praticare il massaggio cardiaco. Minuti interminabili quelli in cui Mara pratica le compressioni toraciche e poco dopo è arrivata in posto un’ambulanza proprio di Croce Bianca Giussano,  con i compagni di Mara.

L'encomio

Martedì 22 giugno il comandante della sezione giussanese  Ruggero Cerizza le ha conferito il massimo riconoscimento, la lettera di encomio solenne.
Alla breve cerimonia ha voluto partecipare anche Daniela Pometto, la neo eletta Comandante Generale di Croce Bianca Milano che in un breve discorso ha manifestato gratitudine a Mara per quanto da lei fatto e ha ribadito ancora una volta, se mai ve ne fosse bisogno, quanto l’essere soccorritori esuli dall’indossare o meno la divisa.

 

IL SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI CARATE IN EDICOLA MARTEDì 29 GIUGNO

 

Necrologie