Mobilità sostenibile ed economica

A Monza arriva il car sharing elettrico

Cinque auto in condivisione, a disposizione sul territorio monzese. Ecco i costi di noleggio.

A Monza arriva il car sharing elettrico
Cronaca 04 Febbraio 2021 ore 17:49

A Monza arriva il car sharing elettrico. Cinque auto in condivisione, a disposizione sul territorio monzese. Ecco i costi di noleggio.

A Monza arriva il car sharing elettrico

In città prende dunque avvio il car sharing elettrico. Un servizio che può essere prenotato facilmente sia online che tramite App.

«Siamo tornati finalmente in zona gialla e siamo pronti a ripartire con un servizio a impatto zero: un innovativo modello di car sharing che prevede l’utilizzo condiviso di auto elettriche di ultima generazione». Così l’Assessore alla Mobilità Federico Arena annuncia la proposta di mobilità sostenibile dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con AEVV Impianti – Gruppo ACSM-AGAM e E-Vai, società del Gruppo FNM.

Auto in condivisione

Il servizio di car sharing può essere utilizzato per spostarsi in città e in tutta la regione senza limiti. E-Vai ha messo a disposizione sul territorio monzese cinque Renault Zoe full electric, auto a cinque posti con un’autonomia di 400km e una velocità massima di 130 km/h.

Non è prevista alcuna quota di iscrizione, ma si paga solamente l’effettivo utilizzo della vettura. Il punto di forza di questo servizio è l’integrazione con le ferrovie regionali e gli aeroporti lombardi: le postazioni E-Vai sono, infatti, presenti nei maggiori snodi ferroviari della Lombardia – Milano Cadorna, Milano Porta Garibaldi, Milano Bovisa, Milano Centrale – e a Malpensa, Linate e Orio al Serio.

Il parcheggio sulle strisce blu e gialle e negli aeroporti lombardi è gratuito e l’accesso nell’Area C di Milano e nelle zone a traffico limitato è libero. E poi il car sharing può essere anche l’occasione per una gita fuori porta: con la tariffa giornaliera è possibile prenotare l’auto e trascorre una giornata in pieno relax ai laghi oppure alla scoperta dei siti Unesco della Lombardia. Il car sharing è «station based», cioè le auto possono essere prelevate da un punto E-Vai in uno degli oltre 140 E-vai Point situati in 80 Comuni lombardi e riconsegnate in un’altra «stazione».

Mobilità “pulita” ed economica

«Con il car sharing offriamo ai cittadini una nuova opportunità di mobilità, spiega l’Assessore alla Mobilità Federico Arena. Il servizio di “auto in condivisione” può essere utilizzato per spostarsi in città e in tutta la regione senza limiti e in modo economico. Per esempio, per andare da Monza a Malpensa in taxi la tariffa è intorno ai cento euro, mentre con il car sharing si spendono 26 euro (6 euro l’ora più 20 euro di tariffa fissa). È un nuovo tassello che si aggiunge alla nostra idea di mobilità “pulita” che stiamo portando avanti con il potenziamento del bike sharing e l’avvio, la scorsa estate, del servizio di monopattini elettrici. Questo è il senso della nostra vision: non scelte ideologiche, ma soluzioni concrete ed efficaci attraverso l’offerta di differenti servizi integrati».

Modalità e costi di noleggio

I cittadini, dopo essersi registrati gratuitamente, possono prenotare la propria auto a «emissioni zero» attraverso il sito www.e-vai.com o l’app mobile con un anticipo di quattro ore. Le tariffe prevedono un costo di noleggio di 6 euro l’ora o 24 euro più 0,24 euro al km se noleggiata per tutto il giorno. La riconsegna in qualsiasi postazione della città, o a Milano, Biassono e Lissone è gratuita, invece il costo per la riconsegna in una città diversa è di 10 euro. La sanificazione periodica dei veicoli è stata intensificata e viene garantita prima di ogni noleggio giornaliero.

Le «stazioni di rifornimento» sono di due tipi: «normal power» e «high power», per consentire agli utenti la possibilità di ricaricare l’auto elettrica con velocità differenti, considerando che le colonnine «ad alta potenza» garantiranno una ricarica veloce in 20/30 minuti. Tutte le infrastrutture di ricarica saranno alimentate esclusivamente con energia elettrica fornita da Enerxenia; saranno aperte 24 ore su 24 sette giorni su sette. La modalità di utilizzo è semplicissima e sarà possibile effettuare la ricarica tramite QR code con un semplice smartphone e un portale dedicato.

Saranno 89 le colonnine entro il 2022

Intanto l’Amministrazione Comunale, in partnership con AEVV Impianti e con A2A Energy Solution, ha promosso un progetto per la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica di auto elettriche di 89 colonnine da realizzarsi in modo progressivo entro il 2022.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli