Enpa

Addio a Fortunata, la pecora salvata in estate. A settembre aveva dato alla luce un agnellino

Dopo il parto del piccolo, ha iniziato a mostrare i sintomi di un inarrestabile declino fisico. E' morta pochi giorni fa.

Addio a Fortunata, la pecora salvata in estate. A settembre aveva dato alla luce un agnellino
Cronaca Brianza, 08 Dicembre 2020 ore 11:09

Addio a Fortunata, la pecora salvata in estate. A settembre aveva dato alla luce un agnellino. Dopo il parto del piccolo, ha iniziato a mostrare i sintomi di un inarrestabile declino fisico. E’ morta pochi giorni fa.

Addio a Fortunata, la pecora salvata in estate

Non ce l’ha fatta Fortunata, la pecora gigante salvata nell’agosto scorso in Brianza e portata nel rifugio Enpa di Monza. Un doppio salvataggio per i volontari della struttura di via San Damiano: pochi giorni dopo infatti Fortunata aveva dato alla luce un agnellino, chiamato Brembo per ricordare le origini orobiche della razza (la mamma è una pecora gigante bergamasca).

Poteva sembrare un bellissimo lieto fine, perché per mesi, inseriti nel gregge di pecore della struttura, mamma e piccolo hanno formato un tenerissimo quadretto famigliare.

5 foto Sfoglia la gallery

La salute di mamma Fortunata peggiora

Quel nome che le avevano dato i volontari a ricordare il suo miracoloso e rocambolesco salvataggio adesso sembra stridere con il suo destino: Fortunata, purtroppo, dopo il parto del piccolo, ha iniziato a mostrare i sintomi di un inarrestabile declino fisico.
A nulla sono valsi i ripetuti esami veterinari a cui è stata sottoposta né le cure amorevoli e attente prestate dalle operatrici e volontarie Enpa del settore erbivori. Alcuni giorni fa le sue condizioni sono precipitate tanto da richiedere la decisione, pur sofferta, di addormentarla per sempre.
Ora c’è da pensare al suo piccolino rimasto orfano, a cui sicuramente non mancheranno le amorevoli cure e le attenzioni di tutti.

TORNA ALLA HOME 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità