Cronaca
Omicidio in Congo

Arresto presunti killer di Attanasio: “Notizia positiva ma le indagini devono andare fino in fondo"

Il commento alla notizia di  Fabio Pizzul, capogruppo del Pd in Consiglio regionale

Arresto presunti killer di Attanasio: “Notizia positiva ma le indagini devono andare fino in fondo"
Cronaca Desiano, 19 Gennaio 2022 ore 13:03

Arresto presunti killer di Attanasio: “Notizia positiva ma le indagini devono andare fino in fondo". Il commento alla notizia di  Fabio Pizzul, capogruppo del Pd in Consiglio regionale

"Notizia positiva ma le indagini devono andare fino in fondo"

Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Fabio Pizzul, ha commentato l'arresto dei presunti killer dell'ambasciatore Luca Attanasio, del carabiniere che lo scortava, Vittorio Iacovacci e del loro autista Mustapha Milambo. L'agguato è stato teso il 22 febbraio scorso nei pressi di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo.

Il commento del capogruppo del Pd

"L’arresto in Congo dei presunti assassini dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci è una notizia positiva che giunge a quasi un anno dalla loro morte. È importante che le indagini, però, non si fermino e che siano ricostruiti tutti i dettagli della vicenda. Vanno chiarite eventuali sottovalutazioni delle condizioni di pericolo che la missione presentava e per questo è necessaria la massima collaborazione di tutti coloro che sono coinvolti nella triste vicenda. Nel manifestare nuovamente vicinanza alle famiglie dell’ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci, credo che le nostre istituzioni debbano impegnarsi al massimo per onorare la loro memoria e tentare di fare luce fino in fondo su quanto è accaduto, lo dobbiamo a chi ha onorato con il proprio servizio e la propria vita il nostro Paese. Per questo proporremo come gruppo Pd in Consiglio regionale una mozione che impegni il presidente Fontana a sollecitare, assieme alle altre Regioni, le nostre istituzioni nazionali affinché si facciano presenti in tutte le sedi necessarie per fare luce su questa dolorosa vicenda"

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie