Cronaca
Furto

Barlassina, rubata in chiesa la reliquia della Santa Croce

Il parroco don Giovanni Rigamonti ha dato la notizia ai suoi parrocchiani.

Barlassina, rubata in chiesa la reliquia della Santa Croce
Cronaca Seregnese, 06 Aprile 2022 ore 13:16

Barlassina, rubata in chiesa la reliquia della Santa Croce. Il parroco don Giovanni Rigamonti ha dato la notizia ai suoi parrocchiani.

Rubata la reliquia

Furto sacrilego lo scorso mercoledì pomeriggio in chiesa San Giulio a Barlassina: rubata la reliquia della Santa Croce. A darne l’annuncio è stato direttamente il parroco don Giovanni Rigamonti nel corso delle Messe domenicali. Una notizia che ha suscitato scalpore e indignazione in tutta la comunità. "La reliquia della Santa Croce è una croce di 30 centimetri, all’incrocio dei bracci ci sono dei feltrini in vetro sigillati con una piccola scheggia della Croce di Gesù. La reliquia è collocata dietro l’altare, in corrispondenza del tabernacolo - ha spiegato il parroco - Mi sono accorto attorno alle 18 mentre mi trovavo in chiesa a pregare. Prima di uscire ho notato alcuni libri per terra sull’altare. Intento a riordinarli ho visto che il mobiletto in cui era custodita la reliquia era aperto. Nello stesso mobiletto sono presenti le due croci, una piccola e una grande e proprio quella grande è stata asportata". La croce contiene un frammento di legno che apparterrebbe alla croce su cui è morto Gesù, proveniente dalla Terra Santa.

Fatta denuncia, indagano i Carabinieri

"Abbiamo provveduto a fare tutte le denunce del caso e ad avvertire la Curia", ha spiegato il sacerdote, che ha quindi fatto appello al buon senso: "Non nascondo l’amarezza. Speriamo proprio che ce la restituiscano, mi domando perché compiere un gesto simile e cosa possa farsene una persona".  Nel frattempo sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri per tentare di risalire all’autore (o gli autori) e recuperare la reliquia.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie